Taglio capelli sbagliato? Ecco come rimediare

Può capitare a tutti di trovarsi con un taglio di capelli che non soddisfa appieno. Spesso la responsabilità è da condividere tra hair stylist e cliente, perché non è semplice comprendere le richieste di un’altra persona quando sono poco chiare. A volte però si tratta proprio di un errore nel taglio, che non è come lo desidera il cliente o che non è adatto alla forma del suo viso e ai suoi tratti somatici. Esiste la possibilità di cambiare taglio? Certo, a meno che non si tratti di un taglio super corto.

Quanto crescono i capelli

Partiamo con il dire che un taglio di capelli sbagliato non è una situazione irreparabile: la chioma si può sempre acconciare in una maniera diversa e in ogni caso i capelli crescono continuamente. Ma quanto crescono i capelli in un mese? Di solito si parla di un intervallo medio, che va da 0,5 cm fino a oltre 1,5 cm. Una differenza così ampia dipende da vari fattori, tra cui la posizione del singolo capello e la disponibilità di nutrienti.

I capelli sulla nuca, ad esempio, crescono più lentamente rispetto ad altri posizionati sulla sommità della testa; certo è che 1,5 cm al mese significa che nell’arco di 6 mesi si ottiene una lunghezza che può andare a modificare sostanzialmente il taglio di capelli sbagliato. Si può leggermente aumentare la crescita dei capelli con un’alimentazione corretta, che contenga tutti i nutrienti necessari al nostro organismo. In alcuni casi si può ricorrere a degli integratori, che contengano sostanze preziose per la crescita dei capelli.

Acconciare un taglio sbagliato

Il modo più classico con cui si cerca di porre rimedio a un taglio sbagliato è l’acconciatura. Le possibilità sotto questo punto di vista sono molteplici, in alcuni casi è però importante recarsi da un hair stylist, magari diverso da quello da cui ci si è recati in precedenza. Il professionista può infatti consigliarci una nuova acconciatura, o anche intervenire proponendo un taglio del tutto nuovo, che vada a modificare la struttura di base del precedente, che non ci piace.

Non tutte sono però disposte a tagliare ulteriormente i capelli, anche perché non sempre un taglio super corto si adatta allo stile di una persona o alla forma del suo viso. Si possono anche applicare dei trattamenti, che vanno a modificare sostanzialmente la linea del taglio; ad esempio trattamenti volumizzanti, o che possono rendere i capelli molto mossi o addirittura ricci. Le soluzioni offerte in un salone sono molteplici, è però importante spiegare con attenzione all’hair stylist il risultato che si intende ottenere. 

Legare i capelli

Quando il taglio sbagliato è di lunghezza media o molto estesa è possibile rimediare agli errori tenendo spesso i capelli raccolti. Uno chignon alto all’ultima moda, la classica coda di cavallo o anche solo qualche fermaglio gioiello ci aiutano a riposizionare le ciocche, ottenendo un risultato che ci soddisfa maggiormente. Sono di gran moda per la primavera anche le trecce, in qualsiasi versione e lunghezza, una bella idea per celare il taglio che non amiamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cerca
Categorie
dieta&bellezza su facebook dieta&bellezza su bloglovin dieta&bellezza su twitter
Copyright © 2007-2022 Dieta&Bellezza. All Rights Reserved.