In cosa consiste il trapianto di capelli

Il trapianto di capelli è una tecnica chirurgica basata sul trasferimento di piccoli frammenti di pelle e dei bulbi piliferi dalle zone più folte della testa alle zone più diradate. Questo intervento è tutt’oggi una soluzione disponibile in presenza di atrofia dei bulbi piliferi, molto comune nei soggetti affetti da alopecia androgenetica.

Il trapianto di capelli è considerato un trattamento definitivo ma non completamente risolutivo, poichè non è possibile intervenire sulla cause che determinano la calvizia.

Le tecniche di trapianto di capelli, originarie del secolo scorso, avevano dei limiti come delle vistose cicatrici e risultati innaturali. Con il passare degli anni, le tecniche chirurgiche hanno subito un costante miglioramento basato sulla progressiva riduzione delle aree di prelievo.

La tecnica del prelievo, maggiormente diffusa fino a pochi anni fa, consisteva nel prelievo di una striscia di cuoio capelluto dalla zona occipitale e trasferita nelle zone da infoltire. Il risultato estetico era mediamente naturale e le cicatrici furono ridimensionate.

Tecniche da adottare per il trapianto di capelli

Negli ultimi anni, sono stati messe a punto delle nuove tecniche di trapianto di capelli, basate sul prelievo e sull’innesto di singoli bulbi.
Dall’impianto di intere isole, si è passato ai micro impianti costituiti da singole unità follicolari (UF) che contengono da uno a quattro bulbi piliferi.

Questa tecnica è denominata metodo FUE (Follicular Unit Extraction), una tecnica che si evoluta nel tempo e permette anche il trapianto di capelli ad alta densità (MICRO FUE).

Su questo sito troviamo un professionista specializzato in autotrapianti capelli, al quale far riferimento per un intervento in tal senso.

Il trapianto di capelli è un vero e proprio intervento chirurgico che deve essere eseguito solo da medici specializzati in questo settore. La professionalità e l’esperienza di un chirurgo estetico qualificato rende l’intervento efficace e personalizzato.

L’intervento chirurgico si effettua in anestesia locale e non è un intervento doloroso. La durata di un trapianto di capelli dipende dalle dimensioni dell’area da rinfoltire: se è mediamente estesa, è possibile effettuare una seduta in 4 ore circa.  Se l’area è molto estesa è possibile dividere l’intervento ed effettuarlo a distanza di qualche settimana o mesi, in base alla tecnica chirurgica adottata.

Tecnica di estrazione FUE o Microfue: in cosa consiste

Il trapianto di capelli con la tecnica di estrazione FUE è il metodo più raccomandato, perché permette di ottenere un aspetto molto naturale. Questo metodo consiste nell’estrazione di singoli follicoli e non lascia tagli o cicatrici permanenti.

Grazie all’innovazione della tecnica FUE, il processo di guarigione è molto veloce, mentre l’intervento può durare dalle 6 alle 14 ore e può essere effettuato anche con un’anestesia locale.

I risultati ottenuti da un trapianto di capelli

I risultati estetici ottenuti da un trapianto di capelli, sono visibili a distanza di alcuni mesi, perché i capelli innestati necessitano di tempo per crescere. Generalmente, i risultati garantiscono un cambiamento d’immagine graduale, i capelli innestati crescono regolarmente e devono essere trattati come i capelli naturali.

A seconda delle tecniche utilizzate per eseguire il trapianto di capelli, è possibile ottenere un risultato:

  • Naturale: i capelli impiantati appartengono allo stesso paziente.
  • Duraturo: i follicoli prelevati provengono da aree non suscettibili all’azione del diidrotestosterone.
  • Graduale: la ricrescita dei capelli impiantati avviene in maniera costante e progressiva seguendo i normali processi di crescita dei capelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca
Categorie
dieta&bellezza su facebook dieta&bellezza su bloglovin dieta&bellezza su twitter
Copyright © 2007-2020 Dieta&Bellezza. All Rights Reserved.