Pattern primavera 2019: due stampe, due donne a confronto

pattern animalier

La moda primavera estate del 2019 segna il grande ritorno delle stampe: che si tratti di pattern all over o visibili solo parzialmente sul tessuto, l’importante è scegliere motivi che non passino inosservati.

In particolare, sono due le tendenze che, nel 2019, ritornano in full force per farci fare un tuffo nel passato: l’animalier e il floreale. Due fantasie differenti, per due donne completamente diverse, ma entrambe modaiole e pronte ad affrontare la stagione primavera estate del 2019 in compagnia degli ultimi trend.

L’animalier, riprende i manti di diversi animali: in passato il leopardato e il tigrato sono stati i più riprodotti, ma questo è l’anno del rettile, in particolare del pitone. Questa tendenza era nell’aria già un anno fa, quando Rihanna, da sempre anticipatrice di tendenze, si era presentata all’anniversario del lancio della sua linea di make-up con un total look all’insegna del pitonato: dal mini dress alle scarpe con tacco a spillo, fino ad arrivare al soprabito e ad un insospettabile cappello alla pescatora che, neanche a dirlo, dopo qualche mese è ritornato di forte tendenza. Fino a qualche anno fa, in poche avrebbero osato con look così audaci.

rihanna cappello animalier

Le stampe animalier hanno mosso i primi passi nel mondo della moda negli anni ’30, subito adottate dalle dive del cinema che ne fecero un sinonimo di classe. Dopo poco, però, questo tipo di stampe subì il processo inverso: da elegante diventò un pattern volgare, troppo sfacciato, e venne ripreso solo negli anni ’80 e ’90 quando stilisti come Roberto Cavalli – che dell’animalier ha fatto il suo tratto distintivo – hanno cominciato a vestire grandi top model con look animalier all over. Questo elevò il maculato a simbolo di femminilità, rendendolo lo stile must have di tutte le donne sicure di sé.

Poi abbiamo i fiori, simbolo della primavera, che sboccia anche sugli abiti. La bella stagione ha sempre destato la voglia di colori accesi e di stampe stravaganti in grado di risvegliare anche l’occhio più pigro. Questa primavera, è più che mai il momento migliore per approfittarne, considerando il revival dei pattern che negli ultimi mesi ha vivacizzato le passerelle delle varie Fashion Week di tutto il mondo. E tra questi non mancano fiori e boccioli che dipingono abiti, capispalla e accessori con un tocco bohemien, specialmente se abbinati alle calzature giuste, come delle scarpe bellissime color cipria che aggiungono un po’ di romanticismo ai look di tendenza.

pattern floreale donna

I pattern floreali sono da sempre un po’ agli antipodi rispetto all’animalier: sono entrambi manifestazioni di un animo molto femminile, ma le donne capaci di indossarli hanno personalità diverse. Da una parte c’è la femme fatale, dall’altra l’allure un po’ naïve e vintage del flower power che, prima di essere il simbolo degli hippie, è stato il motivo prediletto per i kimono giapponesi e per i pomposi tessuti di Maria Antonietta. Ma non è detto che queste due personalità non possano convivere: un giorno grintosa e fashion indossando un paio di pantaloni pitonati, quello dopo, romantica e sensuale, con un maxi dress floreale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca
Categorie
Gallerie








Copyright © 2007-2019 Dieta&Bellezza. All Rights Reserved.