5 Consigli per Trecce Più Belle

Treccia

L’arte di intrecciare i capelli è qualcosa di unico e sempre speciale: basta un po’ di pratica per creare delle bellissime trecce, pettinature passepartout che stanno bene a tutte e possono essere versatili e creative.

Direttamente da Christina di Hair Romance, il mio sito preferito per i tutorial di acconciature, ecco 5 consigli utili per fare trecce più belle e intrecciare i capelli al meglio.

1. Inizia con uno Stile Semplice

Treccia a spina di pesce

La treccia a spina di pesce è una delle trecce più semplici da realizzare: le ciocche da gestire sono soltanto due, e anche chi non ha familiarità con le trecce può farla tranquillamente. (Qui trovi il tutorial per creare la treccia a spina di pesce)

Iniziare con uno stile semplice è un ottimo modo per prendere confidenza con i propri capelli e con l’arte di intrecciarli; una volta capito come si fanno le trecce base (quella a spina di pesce e la classica treccia a tre ciocche) si può scegliere di passare a stili più complicati.

2. Trecce Spettinate? Sì, Grazie!

Trecce spettinate

Fare una treccia perfetta, senza neppure un capello fuori posto, non è facile. Ci vuole tanta pratica, e anche dopo decine e decine di trecce le ciocche ribelli si fanno notare.

Per questo abbracciare lo stile spettinato è un’ottima idea: creando delle trecce volutamente spettinate e disordinate si elimina l’ansia da prestazione e ci si butta in nuove pettinature senza preoccuparsi troppo del risultato finale.

3. Capelli Sporchi + Trecce = Perfezione

Treccia

Le trecce migliori sono quelle fatte con i capelli sporchi. Proprio così: spesso i capelli puliti sono troppo vaporosi o scivolosi e tendono ad andare da tutte le parti, mentre i capelli sporchi sono la garanzia di una treccia che rimane bene in piega e non si scioglie subito.

Ecco un altro buon motivo per ricorrere spesso alle trecce, soprattutto nei giorni in cui non si ha tempo di lavare i capelli! Se l’attaccatura dei capelli è un po’ unta basterà usare un poco di shampoo secco (o anche del borotalco) sulle radici e poi intrecciare il resto della capigliatura.

4. Tanta Pratica Aiuta

Pratica

Più si intrecciano i capelli, più si migliora. È un dato di fatto: con la pratica si migliora, sempre. Ogni tanto prova qualche nuova treccia, cerca dei tutorial su internet (come il tutorial per la treccia a corona, o il tutorial per la treccia olandese) e allenati nei momenti liberi — magari mentre guardi la televisione. Sarai sorpresa, ma migliorerai molto in fretta!

5. Sperimenta, Sperimenta, Sperimenta

Sperimentare trecce

Infine, un consiglio sempre utile che spesso viene sottovalutato. Invece di pensare “Quella treccia è bellissima ma sembra difficile, non riuscirò mai a farla!”, provaci. Prova a farla, allenati, ridi se la prima volta ti viene tutta sbilenca, riprovaci; alla fine riuscirai a farla e sarà una soddisfazione.

O magari, mentre starai provando a fare una certa treccia, ne uscirà un’altra a cui non avevi pensato: è questo il bello delle trecce, sono talmente versatili e non ci sono regole da seguire, quindi niente di quello che si fa è sbagliato!

E tu hai qualche altro consiglio per delle trecce fantastiche? Ma soprattutto, ti piacciono le trecce? Lascia la tua opinione nel sondaggino o nei commenti!

[Immagine]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca
Categorie
dieta&bellezza su facebook dieta&bellezza su bloglovin dieta&bellezza su twitter
Copyright © 2007-2020 Dieta&Bellezza. All Rights Reserved.