Prevenire e Curare le Vene Varicose per Gambe Sempre in Forma

Foglia con venature

Le varici, più comunemente conosciute come vene varicose, sono vene dilatate permanentemente che si formano sulle gambe per diverse ragioni che vanno dall’insufficienza delle valvole venose alla predisposizione genetica.

Prendersi cura delle proprie vene è importante perché ci sono vari rischi collegati alle varici, senza contare che la loro comparsa è sintomo di cattiva circolazione. Ecco una serie di consigli per prevenire e curare le vene varicose nel modo migliore – e ottenere gambe perfette!

Vene Varicose: Prevenzione e Cura

Dottore esamina gambe

Perché Compaiono le Vene Varicose?

La circolazione venosa negli arti inferiori necessita di uno sforzo maggiore perché il sangue scorre verso il cuore e sfida la gravità.

Quando le valvole che sono responsabili del ritorno del sangue verso l’alto non funzionano bene si possono creare delle varici: il sangue ristagna e indebolisce le pareti venose, che perdono di elasticità, e sulle gambe compaiono le vene varicose.

Quali Sono i Fattori di Rischio delle Vene Varicose?

  • Predisposizone genetica ed ereditarietà
  • Essere di sesso femminile
  • Età
  • Difetti della postura e della camminata
  • Assunzione di anticoncezionali per via orale
  • Peso corporeo troppo elevato (obesità in primis)
  • Gravidanza
  • Cattiva circolazione
  • Stare molto in piedi o molto seduti durante il giorno

 

Come si Possono Prevenire le Vene Varicose? 8 Dritte Utili

1. Usa calzature comode e a pianta larga, evitando i tacchi a spillo e le scarpe troppo strette.

2. Indossa delle calze elastiche durante il giorno, soprattutto se fai un lavoro che ti costringe in piedi a lungo.

3. Cammina molto, almeno 30 minuti ogni giorno.

4. Stai a lungo seduta? Ogni tanto alzati per sgranchire le gambe. Stai a lungo in piedi? Fai un po’ di stretching ogni mattina e sera e cerca di camminare sulle punte ogni tanto per stimolare la circolazione.

5. Dormi con i piedi sollevati rispetto al resto del corpo; di grande aiuto mettere un cuscino sotto al materasso per alzarlo di una ventina di centimetri e aiutare la circolazione venosa.

6. Evita l’acqua bollente sulle gambe: provoca vasodilatazione e non fa bene ai capillari.

7. Termina la doccia o il bagno con dei getti di acqua fredda sulle gambe. Stimolano la circolazione e aiutano anche in caso di cellulite.

8. Elimina alcolici e sigarette: il fumo e l’alcool sono nemici della circolazione. (Il vino rosso però, se assunto con moderazione, aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari).

Quando Andare dal Dottore e Che Esami Fare?

Se noti delle vene in evidenza sulle gambe e nella tua famiglia ci sono altri casi di varici è meglio fare un salto dal dottore per una controllatina veloce. Il dottore potrà valutare la situazione e consigliarti su come procedere, prescrivendo una serie di esami ad hoc.

  • Doppler e Ecocolor Doppler per diagnosticare l’insufficienza venosa e il flusso venoso profondo;
  • Pletismografia per verificare l’efficienza del sistema venoso;
  • Videocapillaroscopia per localizzare i disturbi del sistema venoso;
  • Flebografia per diagnosticare una eventuale trombosi all’interno di un vaso sanguigno.

Importante farsi controllare anche quando si avverte stanchezza e gonfiore delle gambe, in modo da prevenire l’insorgenza di vene varicose. Anche il mirtillo e la vitamina C assunti sotto forma di integratori sono di grande aiuto per la circolazione.

[Alcuni Spunti]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca
Categorie
Gallerie








Copyright © 2007-2019 Dieta&Bellezza. All Rights Reserved.