Come Farsi un Fantastico Tatuaggio e Non Rimpiangerlo Mai

tatuaggi,

Il tuo sogno è farti un tatuaggio? I tatuaggi sono un’espressione della tua personalità e possono essere davvero belli e ricchi di significato, ma allo stesso tempo posso diventare imbarazzanti e fuori luogo (soprattutto se fatti per i motivi sbagliati).

Ecco una serie di consigli che ti aiuteranno a riflettere prima di farti un tatuaggio: cosa devi considerare prima di farti tatuare, come puoi scegliere un disegno perfetto per te, che punto del corpo scegliere per il tattoo prescelto, come trovare il tatuatore migliore…

Prima di cominciare lascia che ti ricordi una cosa: un tatuaggio è PER SEMPRE e per questo motivo deve essere quello giusto, o rimpiangerai tutta la vita di averlo fatto. E ora scopri come optare per il tatuaggio perfetto e non pentirtene mai!

Come Scegliere il Tatuaggio Giusto per Te (E Non Pentirtene)

Fatti Tatuare per le Ragioni Giuste

tatuaggi,

Ci sono un sacco di buone ragioni per farsi un tatuaggio. Ma ci sono anche un sacco di cattive ragioni per decidere di tatuarsi. Qualche esempio?

Per essere cool agli occhi degli amici. Per mostrarsi alternativi e duri. Per far arrabbiare i propri genitori. Perché tutti i tuoi amici ce li hanno e tu non vuoi essere da meno. Perché il tuo ragazzo (o la tua ragazza) ti ha chiesto di farti tatuare il suo nome e non riesci a dire di no. Uno dei modi peggiori per farsi tatuare? Farsi un tatuaggio da ubriachi, sotto l’influenza dell’alcool: è certo che rimpiangerai quell’inchiostro sulla pelle per tutta la vita.

Per queste ragioni è molto importante, essenziale direi, riflettere sulle proprie motivazioni per volere un tatuaggio e rendersi conto quando non vale la pena di farsi imprimere qualcosa di irreversibile sulla pelle. Una cosa che non devi mai scordare del tatuaggio è proprio la sua permanenza: una volta fatto, il tatuaggio è per sempre.

Non è vero che farsi un tatuaggio ‘non è niente di che’: al contrario, un tatuaggio è un marchio che porterai sulla pelle per tutta la vita, che ti accompagnerà in ogni tua fase e che sarà sempre lì con te. Ora che hai 20 anni, ma anche quando ne avrai 65.

Il mio consiglio è NON farsi MAI tatuare il nome del proprio parter e NON farsi MAI tatuare per amore: ci sono molte probabilità che in futuro te ne pentirai amaramente, quindi NON farlo.

Come Scegliere il Disegno Giusto per Te

tatuaggi,tatuaggi e piercing,donne alternative,consigli corpo,corpo,pelle del corpo

Ti vuoi far tatuare per le giuste ragioni? Senti dentro di te che il motivo è quello giusto e che non te ne pentirai? Allora è il momento di decidere che cosa farti disegnare sulla pelle. Si tratta di un momento delicato e molto, molto, molto importante.

Sicuramente ti è successo di vedere dei brutti tatuaggi una volta o l’altra: perché di brutti tatuaggi è pieno il mondo, vuoi perché si punta al risparmio, vuoi perché si opta per un certo disegno che sul momento sembra magnifico ma poi perde tutto il suo significato. Non cadere nella trappola del brutto tatuaggio e rifletti molto attentamente!

La particolarità di un tatuaggio sta nell’essere disegnato permanentemente sulla tua pelle, per questo motivo i tatuaggi dei quali non ti pentirai sono quelli che hanno un significato per te e sono unici. Ci dovrebbe essere una regola che impone di farsi soltanto tatuaggi unici e personali: che senso ha sfogliare il catalogo del tatuatore e scegliere quella stella che hanno anche altre mille persone?

Opta per un disegno altamente personale, che sia significativo per te e che ti comunichi emozioni che non vorrai mai cancellare. Non sai bene cosa vorresti? Inizia facendo una lista di tutto quello che ti piace e di quello che è importante per te: dai tuoi valori a ciò che ami di più, scrivi ciò che fa parte della tua vita. 

Dopo aver messo nero su bianco ciò che potresti volere nel tuo tatuaggio, inizia a cercare immagini in proposito che siano di ispirazione; potrai portarle dal tuo tattoo artist e chiedergli di realizzare un disegno per te, a partire da quegli spunti. Se non sei male nel disegno, potresti anche provare a farlo tu! 

Il consiglio in più: se scegli di tatuarti delle parole, controlla sempre che la grammatica sia corretta e che non ci siano errori ortografici. Soprattutto se le parole sono in lingua straniera, fai in modo di assicurarti che siano corrette e non esitare a chiedere a persone madrelingua di aiutarti!

Dove Vuoi Farti Tatuare?

tatuaggi,tatuaggi e piercing,donne alternative,consigli corpo,corpo,pelle del corpo

Anche questa è una decisione essenziale nel processo di scelta del tatuaggio. Se è il tuo primo tatuaggio, il consiglio principale è di farsi tatuare in un punto del corpo che si può coprire facilmente, evitando tatuaggi dal collo in su e dai polsi in giù. Spesso sono proprio i tattoo artists a rifiutarsi di tatuare una persona sulle mani o sul collo, soprattutto se si tratta del primo tatuaggio.

Come mai? Nonostante l’era in cui viviamo, ci sono ancora un sacco di pregiudizi sui tatuaggi, soprattutto per quanto riguarda quelli molto visibili negli ambienti lavorativi. Alcune aziende si rifiutano di assumere chi ha tatuaggi in zone ‘poco ortodosse’, considerandoli tabù, e i preconcetti dilagano.

Scegli il punto dove farti tatuare prendendo in considerazione diverse variabili: la tua corporatura, le zone più dolorose dove essere tatuati e quelle meno dolorose, la complessità del tatuaggio che desideri ottenere, se desideri che sia visibile alla maggioranza delle persone oppure no.

Considera ad esempio che se il tatuaggio è piuttosto grande e complicato, sarà impossibile farlo realizzare su una caviglia ma dovresti invece puntare a una zona più larga come la schiena. Non dimenticare che, se sei una donna, tatuarti sulla pancia potrebbe essere un problema in vista di una futura gravidanza – il tatuaggio potrebbe perdere la sua forma originale.

Una buona idea per vedere se il posto scelto è quello giusto? Applica uno stencil del tatuaggio sulla pelle e osserva il risultato e l’armonia. Capirai subito se ci può stare oppure no.

Quanto Vuoi Spendere per il Tuo Tatuaggio?

tatuaggi,tatuaggi e piercing,donne alternative,consigli corpo,corpo,pelle del corpo

 

La tua risposta dovrebbe essere: “Quanto è necessario, senza badare a spese”. Mai, mai, mai puntare al risparmio quando si tratta di tatuaggi: ricordati che un tatuaggio è per tutta la vita, e che se hai deciso di farti tatuare è giusto spendere una cifra adeguata al risultato che vuoi ottenere.

Ricevi quello che paghi, quindi è meglio risparmiare per qualche tempo e avere a disposizione una buona somma per un buon tatuaggio piuttosto che cercare il tatuatore più economico sul mercato e affidarsi a lui. Non sei d’accordo con me? Allora ti consiglio la visione del sito Ugliest Tattoos, una raccolta di tatuaggi fatti al risparmio in tutta la loro bruttezza.

Per usare una metafora fashion, un tatuaggio è come un paio di scarpe: meglio spendere di più per un paio di scarpe di qualità, piuttosto che acquistare a poco delle scarpe che saranno rotte dopo due volte che le indossi. A buon intenditor, poche parole…

Ho Trovato un Tatuaggio Online che Adoro…

tatuaggi,tatuaggi e piercing,donne alternative,consigli corpo,corpo,pelle del corpo

Non ci pensare neanche: copiare un tatuaggio di qualcun altro, anche se si tratta della tua star preferita, è la cosa peggiore che puoi fare. Dove sono l’unicità, l’originalità, il significato di un tatuaggio copiato da uno sconosciuto sul web?

Se proprio ti piace un certo disegno che è già stato utilizzato, portalo al tuo tattoo artist e chiedigli di creare un tatuaggio apposta per te prendendo quello come spunto e aggiungendo particolari che hanno un’importanza nella tua vita.

Ma non ‘rubare’ mai un tatuaggio, non solo perché il tuo tatuaggio non sarà unico, ma anche perché chi si fa tatuare spesso spende soldi e fatica per trovare un disegno unico e personalizzato, ed è una mancanza di rispetto per il lavoro dei tatuatori e per le persone che vengono copiate.

Ho Trovato Online un Disegno/Dipinto/Ecc che Adoro…

tatuaggi,tatuaggi e piercing,donne alternative,consigli corpo,corpo,pelle del corpo

In questo caso, anche se il mio consiglio è comunque di personalizzarlo in qualche modo, ti consiglio di contattare l’artista e chiedere il permesso per poter replicare la sua arte sulla tua pelle. Di certo non te lo impedisce nessuno, ma è educato chiedere ed è quasi certo che l’artista sarà lusingato dalla tua richiesta.

Anche in una situazione del genere rifletti attentamente e pensa se vuoi davvero che l’opera di quell’artista sia disegnata sulla tua pelle in maniera permanente. Magari potresti soltanto prendere ispirazione e creare qualcosa che sia solo tuo?

Come Trovo un Bravo Tatuatore?

tatuaggi,tatuaggi e piercing,donne alternative,consigli corpo,corpo,pelle del corpo

Informati, informati e informati. Prima di tutto stila una lista di tattoo artists nella tua zona, poi comincia a cercare informazioni su di loro: il prezzo viene per ultimo, prima dai un’occhiata al loro portfolio e giudica la qualità dei disegni.

Parla con il tatuatore e i suoi collaboratori, chiedi opinioni a chi si è fatto tatuare lì, ancora meglio se hai degli amici che ti possono raccontare la loro esperienza e ti possono far vedere i loro tatuaggi dal vivo. Chiedi sempre di vedere foto di lavori svolti per farti un’idea delle abilità della persona a cui ti vuoi affidare.

Un buon tatuatore è in grado di farti sentire a tuo agio e di stabilire una connessione con te: non sottovalutare questo aspetto, altrimenti il ricordo del tuo tatuaggio sarà per sempre legato ad un tatuatore sgradevole e ad una sessione di tatuaggio dolorosa e poco piacevole sotto tutti i punti di vista.

Come Faccio a Sapere che Non Mi Stancherò del Tatuaggio?

tatuaggi,tatuaggi e piercing,donne alternative,consigli corpo,corpo,pelle del corpo

Chi ti dice che non ti stancherai mai del tuo tatuaggio? C’è un buon metodo per vedere se un tatuaggio è adatto a te o se potrebbe potenzialmente non piacerti più. Una volta scelto il disegno per te fanne una copia e appendilo al muro sopra il tuo letto, in un punto che vedrai ogni mattina quando ti alzi e ogni sera quando vai a dormire.

Lascialo lì per almeno un mese o più, facendo attenzione alle tue reazioni: se sarai felice di vederlo ogni volta è il tatuaggio giusto per te, se invece proverai un senso di disgusto o noia alla sola vista del disegno saprai con certezza che non è il disegno che fa per te.

Non aver paura di far modificare più e più volte il disegno dal tuo tatuatore: meglio pagare di più e avere un tatuaggio che ti soddisfa completamente, piuttosto che accontentarti e ottenere un disegno che ti convince solo al 99%.

Ultime Considerazioni Importanti sui Tatuaggi

tatuaggi,tatuaggi e piercing,donne alternative,consigli corpo,corpo,pelle del corpo

Non dimenticare mai che un tatuaggio dura per sempre; l’ho già scritto, ma è bene enfatizzare questo aspetto che spesso tendiamo a dimenticare. Assicurati quindi che il tuo tatuaggio ti piaccia, abbia un significato per te e sia nel posto giusto.

Se i tuoi tatuaggi sono visibili è molto probabile che chi li vede esprimerà delle opinioni e ti chiederà il loro significato o perché li hai fatti; preparati a rispondere a queste domande, spiegando i motivi del tuo tatuaggio o rifiutando gentilmente di farlo per determinati motivi. Che tu voglia esibirlo o no, sicuramente una volta o l’altra ti accadrà e sarà meglio avere la risposta pronta.

[Ispirazione]

61 comments

  1. paolo ha detto:

    Compliementi per la guida, devo dire che mi ha pienamente soddisfatto, soprattutto la chiarezza con cui avete espresso il tutto. Io vorrei farmi tatuare, e se prima avevo qualche dubbio, ora sono sicuro al 100%, grazie e complimenti un’altra volta!

  2. Cenerentolina ha detto:

    @Paolo

    Ciao Paolo, grazie per il tuo commento! Sono molto contenta che l’articolo ti sia stato d’aiuto! Che cosa ti farai tatuare? (Se non sono indiscreta! 😉 )

  3. SARA ha detto:

    ho appena letto questi consigli e devo dire che adesso sono ancora più decisa che domani sarà un giorno molto importante…era da tempo che volevo un tatuaggio e, dopo un grave lutto in famiglia, quello che voglio come tatuaggio è il ricordo della persona cara che non ho più, un tatuaggio per dirgli grazie e per dimostrargli quanto era importante per me….all’inizio avevo paura di ciò che potesse dire la gente ma oggi, a 24 ore da questo grande passo, non mi interessa perchè sarà un “marchio” importante che porterò con orgoglio tutta la vita e a chi non piacerà dirò semplicemente di voltarsi dall’altra parte!!!!

  4. Cenerentolina ha detto:

    @Sara

    Ciao Sara, grazie per aver condiviso la tua esperienza qui sul blog, mi è piaciuto molto il tuo commento… Hai assolutamente ragione: non devi pensare a quello che potrebbe dire la gente, ma soltanto a come ti senti tu e a quello che provi tu!

    Quindi oggi hai fatto il tatuaggio? Com’è andata? Spero bene 🙂

    Ancora grazie e a presto!

  5. SARA ha detto:

    ciao…tutto bene,dolore pari a zero e tanta tanta soddisfazione sia per il tatuaggio fatto a regola d’arte che per me stessa, adesso mi sento una persona diversa e sento che la persona che ho perso mi è ancora più vicina e che questo è stato verso di lui un segno di rispetto e di “devozione” per il ruolo che ha avuto nella mia vita!!!Stamattina il primo commento negativo è stato sentirmi dire che mi sono bevuta il cervello perchè ho fatto una cosa “disonorevole” ed io non ho risposto non perchè non mi fosse venuta in mente la risposta giusta ma perchè sinceramente non me ne frega niente di ciò che mi dicono!
    Nel mio cuore porto la motivazione e il senso del mio tatuaggio e ne sono veramente fiera!!!!! Una cosa però la devo dire…..i tatuaggio sono belli e pieni di significato ma mi raccomando non andate da chi vi fà spendere meno, andate solo da chi è davvero del mestiere ed usa tutte le precauzioni igienico sanitarie perchè non si scherza su queste cose……imbocca al lupo a chi ha deciso di beversi il cervello come me!!!!!!!!!!!!!

  6. Cenerentolina ha detto:

    @Sara

    Ciao! Che bello leggere di come ti senti, mi fa piacere che non ti abbia fatto male e che tu sia soddisfatta. Immagino come ti puoi sentire diversa, è comunque un’esperienza forte!

    Hai già ricevuto commenti negativi? Senza parole! Ma fai bene, vai dritta per la tua strada e non farti condizionare!

    Infine, grazie per l’ottimo consiglio, meglio andare da chi si fa pagare il giusto ma offre un ottimo servizio!

    A presto e un abbraccio! 🙂

  7. Giovy ha detto:

    Quando avrò 18 anni , farò il tatuaggio con l’inziale M del nome di mia madre e l’iniziale V del nome della mia migliore amica. Io sono sicura che non mi pentirò mai di farmi la V perchè Vale per me è come una sorella e anche se litighiamo spesso il nostro legame è solido come il ghiaccio. Che ne pensi?? secondo te faccio bene ?

  8. Anelia ha detto:

    Bellissimi tatuaggi…

  9. Sarah ha detto:

    Ciao! Volevo chiederti…è qualche anno che sto pensando di farmi un modesto tatuaggio sulla nuca, colorato, più o meno di 5 cm per 5 (al massimo)…il soggetto è un vecchio film Disney che adoro e che per me significa tanto. Ne ho un’immagine davanti al letto (un poster) che vedo ogni giorno da due anni, ovvio ogni volta non mi soffermo a guardarlo ma quando capita sorrido sempre, perchè mi tornano in mente una miriade di cose per me importanti legate ad esso.

    In confronto a molti altri tatuaggi ricchi di significato (come chi li dedica ad una persona cara) mi sento un po’ sciocca a volerlo fare, consapevole anche delle critiche che prima o poi sicuramente arriveranno.

    Sono una persona molto indecisa, e per questo non ho mai avuto il coraggio di tatuarmi: il terrore di fare una cosa di cui poi mi pentirò a vita è sempre presente. Dall’altra parte gioca invece il timore opposto: per colpa dell’ insicurezza e del giudizio altrui rischio di privarmi di un qualcosa di bello, che magari farò lo stesso tra 10 o 20 anni, pentendomi poi di non averlo fatto prima quando potevo goderne appieno.

    In buona sostanza, le mie domande sono queste: viste le premesse, secondo te è una buona idea fare questo tatuaggio? Come parte del corpo è meglio la nuca o la parte immediatamente sotto? [Sia perchè vorrei cercare di renderlo poco visibile alla gente, sia perchè se perdo o acquisto peso non vorrei si rovinasse!]

    Ti ringrazio in anticipo, chiedendoti scusa per la lunghezza del messaggio 😛

  10. Davide ha detto:

    Ciao, sono Davide e sono largamente lo tano dal raggiungere la maggiore età.
    Prenetto che sono una persona molto profonda e che da ormai un anno ho deciso di farmi tatuare qualcosa che per me abbia un significato.
    Ho optato per due tatuaggi: uno piccolo da tatuare nella zona interna del polso e uno dietro la spalla destra. Nella zona interna del polso ho scelto di raffigurare l’ideogramma della libertà, perchè creso fermamente non che l’uomo debba guadagnarsi la propria libertà ma che l’anima stessa di ogni essere umano è in grado di volare libera lungo una strada tortuosa. Dietro la spalla destra ho deciso di tatuarmi una tartaruga mairi da me modificata in modo da contenere sul guscio un’incisione a forma di ying e yang .. questo per raffigurare l’equilibrio che da tempo sto cercando di raggiungere, ho bisogno di trovarlo e ho optato per la tartaruga riflettendo sul fatto che questo animale viaggia per centinaia di chilometri lungo strade decise alla ricerca dei luoghi giusti per sopravvivere, ed ecco che mi è parsa la giusta custode della mia ricerca.. Cosa ne pensi?

  11. Cenerentolina ha detto:

    @Sarah

    Ciao Sarah! Rispondo con ordine alle tue domande:

    1. Viste le premesse, secondo te è una buona idea fare questo tatuaggio?

    Si tratta di un film che per te significa molto, me lo dici tu. In più pensarci ti fa sorridere. Io direi che un significato ce l’ha: lo adori e ti ricorda cose importanti, meglio di così non si potrebbe! 🙂

    2. Come parte del corpo è meglio la nuca o la parte immediatamente sotto? [Sia perchè vorrei cercare di renderlo poco visibile alla gente, sia perchè se perdo o acquisto peso non vorrei si rovinasse!]

    Se vuoi renderlo meno visibile è meglio la parte immediatamente sotto, più facilmente nascondibile dal colletto e dagli abiti. In ogni caso quella parte del corpo non si dovrebbe modificare anche se acquisti peso!

    🙂 Fammi sapere che ne pensi!

  12. Cenerentolina ha detto:

    @Davide

    Ciao, Davide! Complimenti per la tua profondità e per la scelta dei soggetti, mi piacciono molto (in particolare la tartaruga modificata da te). Un consiglio? Inizia con un tatuaggio e poi procedi con il secondo dopo qualche tempo, una volta che ti sei abituato e hai curato il primo! 🙂

  13. eva ha detto:

    ciao ho letto su internet che non posso farmi un tatuaggio se ho un herpes,e’ vero?

  14. Arturo ha detto:

    Ciao, ho letto la tua guida perché sto davvero prendendo in considerazione l’idea di farmi un tatuaggio. Non ho molta paura, i miei genitori si oppongono fermamente, ma non mi importa molto adesso. Il tatuaggio in questione è una metà della costellazione del capricorno, ma ciò non è molto importante perché è il significato e l’immagine che contano, non da dove deriva. In effetti questo tatuaggio lo vidi per la prima volta in una serie tv americana che ho adorato davvero tantissimo. Ma ripeto,non è molto importante. L’immagine in sé è un ala d’angelo. Le ali le ho sempre adottate da piccolo ho sempre avuto il desiderio di volare via, vedere tutti dall’alto, vedere tutto esplorare il mondo, e la mia fantasia si potrebbe dilungare ancora di molto. È un tatuaggio piuttosto grande, e temo 2 cose, anzi molte: 1 quanto mi consterà, o meglio quanto ancora dovrò aspettare per riuscire ad avere la somma. 2 se il tatuatore sarà capace di riprodurlo esattamente come è, senza errori visibili o cose personali del tatuatore(so che è chiedere molto). 3 se secondo te lo rimpiangeró in un qualche modo, anche se il disegno mi piace davvero tantissimo. Per ora ho finito di rubare il tuo tempo… Spero che risponderai! Il tatuaggio lo trovi su Google cercando starbuck tattoo comunque. Buona giornata

  15. Cenerentolina ha detto:

    @Eva

    Devi chiedere al tuo tatuatore, ma in teoria se il tatuatore usa adeguate precauzioni igieniche non ci dovrebbe essere problema (a meno che non vuoi tatuare proprio la zona dove c’è l’herpes).

  16. Cenerentolina ha detto:

    @Arturo

    Ciao Arturo! Allora, che dire… La scelta è molto interessante, mi piacciono queste cose particolari. L’ho cercato su Google e mi affascina!

    Per quanto riguarda i tuoi timori:

    1. Se la zona è grande potrebbe costarti un po’, ma ti consiglio di non badare a spese per avere un bel lavoro ed essere sicuro del tuo tatuatore

    2. Prima di farti il tatuaggio vai da diversi tatto artists e chiedi di vedere i loro book, con le foto dei lavori che hanno realizzato. Così ti potrai rendere conto della loro precisione e del loro stile, andando sul sicuro. Non è chiedere molto, è il minimo per una cosa che devi portare sulla pelle tutta la vita! Anzi, sii il più esigente possibile.

    3. Mi sembra che il disegno abbia un significato a te caro, e il fatto che ti piaccia è un altro punto in più per non rimpiangerlo. Se ci pensi da tanto ed è una cosa che davvero vuoi non credo che lo rimpiangerai; magari pensa bene a dove farlo immaginandoti più in là con gli anni (ad esempio se puoi nasconderlo con gli abiti o se è sempre visibile, ecc).

    Fammi sapere mi raccomando! E se lo fai vorrei vedere una foto 😉

  17. Giulia ha detto:

    Ciao, come tutti ho letto questo intervento e l’ho trovato molto interessante. Sono una ragazza di 18 anni e da qualche mese penso all’idea di farmi un tatuaggio. Molti miei dubbi e incertezze che prima avevo sono stati ora chiariti… Non tutti però! Infatti volevo chiederti anche un consiglio. Il tatuaggio che ho deciso di farmi ha per me un significato molto importante, infatti si tratta del kanji della parola “aikido”, che è l’arte marziale che ormai pratico da 4 anni e alle quale dedico letteralmente corpo e anima. I 3 ideogrammi inoltre hanno un significato molto bello in sè, infatti parafrasando significano, più o meno, “la ricerca dell’armonia per l’energia vitale”. Pensavo ad una grandezza di circa 2 cmq per ogni ideogramma. Resta il “problema” della parte del corpo in cui tatuarmi! Inizialmente ho pensato al fondo schiena, appena sopra il sedere di lato, però ho pensato che non vedere il tatuaggio non mi sarebbe piaciuto, per questo ho escluso anche di farlo nella scapola, dove penso che risulterebbe carino, però magari anche piu masculino. Una parte che invece mi piacerebbe molto è il fianco (destro) sempre a partire dal taglio della biancheria intima in sù, per essere proprio chiara nel lato del corpo che si vede di profilo, dove ci sono anche le maniglie dell’amore. Solo che penso che risulterebbe difficile realizzarlo dritto, cioè, simmetrico rispetto alla linea del corpo, nonostante mi fidi del tatuatore perchè ho fatto diversi piercing nel suo studio e ho osservato la sua mano mentre decorava altri corpi. Sono molto in forma e non penso di prendere peso, però per una futura e molto lontana gravidanza si porrebbe il problema di una distorsione? Un altra domanda e poi nn ti annoio più. Mi ha detto l’assistente del tatuatore (anche lei una ragazza che ormai conosco) che una volta fatto in quella parte del corpo per 1 settimana non dovrei ovviamente sfregarlo e sudarci (oltre a mettere abbigliamento di cotone eccetera..). Il problema è che io, proprio perchè molto dedita a questa disciplina marziale, non vorrei saltare nemmeno una lezione di aikido. Se invece di 1 settimana aspettassi 4 giorni, rischierei molto? la ragazza mi ha detto che c’è il rischio magari che la pelle “sputi” un po’ d’inchiostro. Grazie per l’attenzione!
    Aspetto una tua risposta,
    Giulia

  18. Lodovica ha detto:

    Ciao, ho ritenuto molto utile e interessante questo intervento. Ho 18 anni ed è quasi un anno che ho questa voglia di tatuarmi, ho parlato con con i miei genitori che nonostante mi abbiano consigliato di valutare bene la situazione (mi vorrei fare un tatuaggio tutta spalla e una parte del braccio, fino sotto l’ascella, compresa una piccola parte della schiena e del petto, quelle parti che sono strettamente collegate alla spalla per intenderci). Nei prossimi giorni consulterò diversi tatuatori, essendo il primo tatuaggio ritengo indispensabile raccimolare più pareri possibili dal momento che non sono un’esperta. Arrivando al sodo, la mia idea era quella di fare un tatuaggio solo ma serio e fatto come si deve con tema “acqua” che per me è un elemento fondamentale e che amo in quanto mi sento più a mio agio sott’acqua che sulla terra ferma, purtroppo su internet non riesco a trovare niente che mi colpisca, volevo chiedere se c’è uno stile (ho notato che di stili ce ne sono tantissimi e ho le idee un pò confuse) più adeguato a questo genere di tatuaggio. Spero di essere stata abbastanza chiara. grazie in anticipo

  19. Giorgia ha detto:

    Bella guida, inutile dirlo x chi come me vorrebbe farsi il primo tatuaggio é molto utile. Vorrei disegnarmi degli occhi di tigre. Stò vivendo una brutta separazione… e in questo momento mi sento proprio una tigre!!! Andrò da dei tatuatori della mia città per vedere se quello che voglio realizzare é fattibile. Sul collo proprio dietro l’orecchio é molto doloroso?? Grazie.

  20. Cenerentolina ha detto:

    @Giulia

    Perdonami se ti rispondo solo ora ma il tuo commento mi era sfuggito! Allora; se andrai da un bravo tatuatore non ti dovrai preoccupare della realizzazione, perché uno bravo riesce a fare linee dritte anche sul fianco. In caso prendessi peso ci potrebbe essere una possibile distorsione perché il fianco è molto morbido. Sarebbe meglio aspettare prima di fare attività fisica, o magari farla più “dolce” in attesa che passino sette giorni, se puoi!

  21. Cenerentolina ha detto:

    @Ludovica

    Ciao anche a te! Molto interessante la tua scelta, anche io come i tuoi genitori ti consiglio di valutare molto bene la situazione e poi, una volta deciso cosa vuoi fare, lanciarti. Uno stile “più” adeguato non c’è, ognuno sceglie quello che trova più bello rispetto ai suoi gusti!

    Io però, quando hai descritto come lo vorresti, ho pensato subito a questo:

    http://chivethebrigade.files.wordpress.com/2012/01/bad-idea-01_13_12-920-22.jpg

    Ti piacerebbe qualcosa del genere?

  22. Cenerentolina ha detto:

    @Giorgia

    Ma ciao! Il dolore è molto soggettivo, ho un’amica tatuata proprio lì che ha paragonato il dolore a quello del silk epil e una che invece ha sofferto moltissimo. Bella l’idea degli occhi di tigre, mi piace molto!

  23. Daniele ha detto:

    Raga! Ma Non vi fate tatuaggi a 15/16 anni! La tartaruga .. La libertà .. Ma per favore!

  24. Cenerentolina ha detto:

    @Daniele

    Grazie per il tuo commento! Devo essere onesta, mi era sfuggito che Davide non fosse maggiorenne – avevo letto che “non” era molto lontano dall’essere maggiorenne. Ecco, in questo caso devo concordare con Daniele – per il tatuaggio è meglio aspettare i 18 anni! E’ una cosa permanente e dopo l’adolescenza spesso le cose cambiano.

  25. Alessio ha detto:

    Ciao articolo molto molto interessante…
    Anche io sostengo che il dolore e la sua sopportazione siano cose personali… ma alcuni miei amici avrebbero insistito su zone più ed altre meno delicate… sapresti farmi qualche esempio? Grazie

  26. Cenerentolina ha detto:

    @Alessio

    Le zone dove generalmente fa più male sono le zone dove la pelle è più sottile – ad esempio la zona sotto al petto, specialmente dove ci sono le costole, dietro alle orecchie, sui piedi o sulle caviglie.

  27. Albo ha detto:

    Mi piace la guida che hai stilato, è dettagliata e trasmette una grande sensazione di tranquillità che è sempre importante nella vita specie nel momento in cui un individuo si trova di fronte ad una scelta da fare. Sto pensando da un pò di giorni di farmi tatuare e anche se ho già un piccolo tatuaggio sulla parte alta del braccio (sul lato esterno, sotto la spalla) lo considero il primo perché sarebbe di dimensioni più consistenti. Per il piccolo tatuaggio che feci nel 1995, adottai un criterio molto simile ai consigli che hai elencato tu. Ora vorrei fare un ‘irezumi’ a colori o sull’avambraccio oppure alzandolo a cavallo del gomito, punti che comunque si potrebbero tenere nascosti anche in estate (del pre-giudizio degli altri non me ne fregherebbe un cazzo però certe volte si è costretti a non esibirlo liberamente…..le assurdità di un paese retrogrado…!!). Ho contattato lo studio di uno dei top in Italia per il tattoo giapponese (siamo a Milano) e quindi come vedi non bado a spese (senza aprire mutui) ma non riesco ancora ad essere deciso al 100%. Leggerò ancora un centinaio di volte la tua guida e i tuoi prossimi consigli…………..ciao e a presto………..
    P.S. naturalmente se e quando prenderò la decisione lo posterò…

  28. Cenerentolina ha detto:

    @Albo

    Ciao Albo! Che dire… Io adoro i tatuaggi Irezumi, li trovo davvero bellissimi. Se ancora non sei convinto ti consiglio di fare la prova del disegno in versione “avanzata”. Appendi il disegno scelto dove lo puoi vedere e osservalo tanto, con attenzione, cercando di capire cosa ti piace e perché. Scriviti le sensazioni che ti da vedere il disegno, lasciando un pensiero al giorno su un taccuino; scrivi anche perché potresti pentirti e perché no. Fallo per almeno un mese e vedi cosa ne esce fuori! Puoi anche provare a farti una foto con il disegno applicato sulla parte scelta, magari modificandola su Photoshop in modo che sembri reale, e appenderti anche quella dove la vedi spesso. Vedere il tatuaggio in forma “quasi” reale potrebbe essere di grande aiuto!

    In bocca al lupo e… fammi sapere. 🙂

  29. Angelo ha detto:

    Complimenti per la guida !! Mi sono informato molto online , cercando di chiarire i miei dubbi , e posso dire di essere pronto a tatuarmi.
    Vorrei tatuarmi un toro che carica , a colori e più possibile realistico.
    Può sembrare un tatuaggio da motociclista ma per è molto significativo , perchè per lavoro spesso ho spesso a che fare con questi animali , perchè sono un grande appassionato di auto ed il toro è il simbolo della Lamborghini , ma sopratutto perchè sono animali in cui mi rappresento molto, perchè per natura sono animali calmi e tranquilli , ma che se provocati (come nelle corride) tirano fuori tutta la loro forza diventando aggressivi e molto pericolosi.
    Insomma i motivi ci sono , ma il problema è peró dove farlo , ho pensato al braccio poco sotto la spalla , con una maglia a maniche corte si vede a metà insomma , ma ho paura che facendo palestra a lungo andare si possa allargare anche il tatuaggio. Non devo diventare un culturista ma di sicuro si allargherà di un paio di centimentri… Mi consigli di farlo comunque ? mi consigli altri posti in cui il tatuaggio ci starebbe bene ?? grazie mille e ancora complimenti 🙂

  30. Cenerentolina ha detto:

    @Angelo

    Ciao Angelo! Molto interessante tutta la spiegazione. Considerando che sai già che la parte si allargherà io eviterei di farlo lì, oppure lo farei quando il muscolo è ben sviluppato. Altrimenti puoi farlo e poi andarlo a ripassare più in là. Se lo fai abbastanza grande potrebbe essere molto bello anche sulla schiena o sul polpaccio! 🙂

  31. Mariangela ha detto:

    Bellissima guida, complimenti! Ho un gran dilemma che purtroppo non riesco a risolvere : il dove! Vorrei tatuarmi un dente di leone, volgarmente chiamato soffione, sulle gambe non mi pice molto e neppure sulla schiena o sulle braccia.. Dove potrei tatuarmi un tatuaggio abbastanza grande? Grazie in anticipo 🙂

  32. Cenerentolina ha detto:

    @Mariangela

    Ciao! Altre zone per un tatuaggio grande potrebbero essere i fianchi, la cassa toracica sotto al seno e anche i piedi, eventualmente. La zona della cassa toracica è molto bella, soprattutto lateralmente (qui un esempio: http://www.m-e-wood.com/bella/blogphotos/Megan-Fox-RibCage-Tattoo.jpg)

    Cosa ne pensi?

  33. Mariangela ha detto:

    Io lo volevo lì, ma i miei mi hanno ” suggerito” di cambiare zona.. E adesso sono indecisa .. Un’altro spazio? 😀

  34. Cenerentolina ha detto:

    @Mariangela

    Cosa ne pensi della spalla? Eliminando gambe, schiena e braccia non rimane molto, oltre ai punti che ti ho suggerito nei commenti precedenti!

  35. massimo ha detto:

    E’ un bel pò di tempo che ho deciso di farmi tatuare un lupo, ho cercato vari tatuaggi di lupi su internet ma non riesco a trovare quello giusto voglio qualcosa di unico e devo decidere dove farlo, vorrei farlo dietro la spalla destra, sull’addome oppure sul polpaccio. Tu cosa mi consigli?

  36. Cenerentolina ha detto:

    @Massimo

    Nell’uomo a me piacciono moltissimo i tatuaggi sui polpacci, sono molto virili a mio parere! 🙂 Hai pensato di chiedere ad un tatuatore di realizzare un lupo apposta per te? Sicuramente sarebbe unico!

  37. massimo ha detto:

    ok grazie del consiglio, gli chiederò di farmi un disegno apposta per me 🙂

  38. Cenerentolina ha detto:

    @Massimo

    Fammi sapere! 🙂

  39. Francesca ha detto:

    leggendo questo articolo ho capito molte cose… sto decidendo se farmi il mio primo tatuaggio… volevo tatuare una chiave di violino.. cosa per me molto importante.. io vivo per la musica… suonando anche io uno strumento… xò ho una paura che mi frena… il dolore… lo volevo piccolino dietro la spalla .. guardo tanti tatuaggi ma mi soffermo sempre su qualcosa di musicale… cosa ne pensi? un altra informazione è che ho compiuto da poco 18 anni.. in quel punto fa male?

  40. Cenerentolina ha detto:

    @Francesca

    Ciao! Il dolore è altamente soggettivo, ma quella dovrebbe essere una parte del corpo dove non fa molto male. Se vuoi un tatuaggio piccolo, inoltre, il dolore dovrebbe essere sopportabile. Se sei convinta che la musica farà parte della tua vita e sei attirata da quelle immagini musicali pensaci bene e poi fai come credi! 🙂

  41. Leda ha detto:

    Ciao,
    È un pò di tempo che vorrei farmi un tatuaggio. Mi piacerebbe farmi un motivo floreale lungo tutta la parte destra della schiena. Non ho pensato ad un soggetto che abbia un significato speciale per me, ma piuttosto che mi piaccia vedermelo addosso, che mi decori il mio corpo. L’idea del tatuaggio è venuta perchè sono uscita da un anno veramente difficile e ora che sono di nuovo felice è come se fossi un’altra persona e il tatuaggio è il simbolo di questo cambiamento. Secondo te può essere una motivazione valida che faccia si che non me ne penti in futuro ho è necessario avere un soggetto che significhi qualche cosa? La mia idea è che questo tatuaggio mi ricordi in futuro che è possibile superare tutti i momenti difficili che la vita ci fa vivere. La tua idea di appendere una foto sopra il letto la trovo geniale, lo farò sicuramente.
    Grazie mille

  42. Cenerentolina ha detto:

    @Leda

    Secondo me la tua motivazione è più che valida: scegliere un soggetto esteticamente bello e decorativo non è un male, anzi. È giusto che sia una cosa che ti piace vederti addosso! Anche in questo caso il tatuaggio ha un significato, non tanto il soggetto quanto il tatuaggio stesso, come dici tu, è simbolo di rinascita. Quindi, se sei convinta, non credo che te ne potresti pentire in futuro!

  43. elena ha detto:

    Prima di tutto complimenti per l’articolo, è davvero molto utile a chi desidera farsi il primo tatuaggio. Ho 22 anni e vorrei tatuarmi una mezza luna, ho solo qualche dubbio.
    Posso chiedere al tatutore di disegnare anche una cosa così piccola o mi riderà in faccia?
    Poi come faccio ad essere sicura che il tatuatore sia veramente bravo?
    Infine, che posto consigli per un tattoo di questo genere?
    Grazie mille

  44. Cenerentolina ha detto:

    @Elena

    Ciao Elena. Puoi chiedere al tatuatore di disegnarti qualsiasi cosa, anche minuscola: loro sono abituati a richieste di tutti i tipi, quindi non ti preoccupare. Per assicurarti che il tatuatore sia bravo, chiedi di vedere il suo portfolio e se possibile parla con qualcuno che si è fatto tatuare da lui. I tatuaggi piccoli sono molto belli in parti del corpo inusuali, come dietro l’orecchio o sulla sommità della spalla, all’interno del polso, sulla caviglia; ma tutto dipende dalle tue preferenze.

  45. Deborah ha detto:

    Ciao! Dopo tante ricerche su Google mi sono soffermata sul tuo articolo e l’ho trovato davvero interessante e completo!
    A settembre farò 22 anni e volevo regalarmi proprio un tatuaggio, sono anni che ci pensavo a farmelo, ma solo quest’anno ho trovato il disegno perfetto per me…una fenice (rinasce dalle ceneri, proprio come faccio io che rinizio sempre da capo)
    L’ho trovata proprio su internet e aggiungendoci tre stelline (che per me hanno un significato ben preciso) ho subito pensato che fosse il tatoo per me…solo che qualcosa ancora mi blocca…non so cosa di preciso…forse sulla parte da tatuare… per via del dolore ma anche sul fatto della paura di pentirmene…ho avuto quell’immagine per un po’ di tempo sullo screensaver del computer e non mi sono stancata di vedermela davanti ogni giorno (per fortuna 🙂
    forse il fatto di aver pochi tatuatori a dispozione dalle mie parti…sono andata da un tatuatore chic che mi ha chiesto un botto di soldi…un altro dark che mi faceva sentire a disagio e ora dovrei incontrare una mia amica che ha appena aperto un suo centro e dai lavori che fa è bravissima….
    ma come faccio ad essere sicura al 100 per 100?
    e il polpaccio è una parte dolorosa (avendo una soglia del dolore media)?
    scusa per il dilungamento, ma ho visto che rispondi a tutti e ne ho approfittato 🙂

  46. Cenerentolina ha detto:

    @Deborah

    Ciao cara! Non ti preoccupare per il “dilungamento”, il tatuaggio è una cosa delicata e importante ed è bene spiegare tutto. Per essere sicura al 100% che verrà bene ti conviene vedere tatuaggi già fatti su persone che si sono affidate a quei tatuatori: è la prova del 9. Pensa comunque che il tatuaggio te lo porti dietro tutta la vita, quindi vale la pena spendere il giusto per averlo bello. Il polpaccio non è considerato fra le parti più dolorose, poi come dico sempre il dolore è soggettivo quindi dipende. In generale le parti più dolorose sono quelle dove la pelle è sottile sopra l’osso, mentre nel polpaccio c’è un bello strato di pelle.

    Se non sei ancora convinta ti consiglio di pensarci ancora un po’! Prova a fare un’ultima prova: ricalca il disegno a penna e disegnatelo dove vorresti farlo. Poi vedi se ti piace e prova a tenerlo per una giornata; una prova del genere è molto utile!

    🙂

    Fammi sapere!

  47. valentina ha detto:

    Ciao sono Valentina ho 15 anni tra qualche settimana andrò a farmi il mio primo tatuaggio sul braccio…. sono indecisa potrete darmi qualche consiglio?? Grazie mille!!

  48. Cenerentolina ha detto:

    @ValentinaCiao Valentina! Avevi già pensato a qualcosa in particolare? Se non hai idee di nessun tipo ti consiglio vivamente di fermarti un attimo a riflettere: sarà una cosa che porterai sulla pelle per tutta la vita, assicurati di essere molto molto convinta e molto molto decisa!

  49. @Giulia ha detto:

    Ciao a tutti, forse sono la pecora nera del gruppo perché ho letto questa guida essendo già tatuata. Scrivo per dare un unico consiglio a chiunque abbia intenzione di tatuarsi. Pensate alle cose a cui tenete di più e soprattutto non seguite NESSUNA moda, tatuarsi vuol dire esprimere se stessi e ciò che si è senza dar retta a mode celebrità e quant’altro.

  50. Cenerentolina ha detto:

    @Giulia Ciao Giulia, e grazie per il tuo prezioso consiglio! Quello che hai detto è molto importante e andrebbe davvero tenuto a mente. 🙂

  51. Angelica ha detto:

    Ciao, mi chiamo angelica e proprio domani mi farò il tatuaggio che aspetto da tanto tempo. l’unica indecisione è il posto, non so proprio dove farlo anche perché non è un tatuaggio grande, hai qualche consiglio? grazie

  52. Cenerentolina ha detto:

    @AngelicaCiao Angelica! Se il tatuaggio è piccolo puoi scegliere tutte quelle parti del corpo particolari come la caviglia, dietro al collo, dietro l’orecchio, sul torace lateralmente, il polso, la spalla… Dipende molto dalle tue preferenze: se vorrai vederlo tutti i giorni o se preferisci farlo in un posto nascosto; se vuoi che gli altri lo vedano oppure no… È molto soggettivo!

  53. Angelica ha detto:

    Ciao e grazie per avermi risposto alla fine ho scelto lo farò dietro la spalla, oggi pomeriggio vado a farlo speriamo bene 🙂 grazie

  54. Cenerentolina ha detto:

    @AngelicaÈ un bel posto! Fammi sapere come va 🙂

  55. Elis ha detto:

    Ciao, ho trovato molto bella la tua guida. Sono ormai mesi forse anche un anno che penso di volermi tatuare una frase sul costato, ma sebbene io sia maggiorenne da quasi due anni non riesco a trovare il coraggio di farlo non per quanto riguarda me ma per quanto riguarda chiederlo ai miei genitori. Tengo molto al loro parere e mi sembrerebbe di deluderli chiedendo una cosa del genere. In più, vorrei che la frase fosse scritta in corsivo in modo semplice con la calligrafia di mia madre e spero si possa fare. Se solo sapessi come chiederlo a loro e ottenere il loro consenso sarei felicissima

  56. EleXD ha detto:

    Ciao ,sono Eleonora , ho trovato bellissima la tua guida e molto,molto utile .Sono ben 4 anni che vorrei farmi un tatuaggio dietro al collo ”in modo da poterlo tenere per me (porto i capelli lunghi),il soggetto è molto contestato ‘perchè purtroppo molto usato oggi come oggi XD, sono tre stelle =) il significato è molto particolare per me ,perchè legato alla mia infanzia e alla morte di mio nonno =),quando ero piccola appena ,lui ci ha lasciati la nonna mi portò nel terrazzo di casa indicò una stella e disse “vedi quella più luminosa ? ecco il nonno si trova lì” e io da piccola sognavo di raggiungerlo .Però un po per fifa ‘un po per paura che col tempo diventasse inadeguato come soggetto mi sono sempre peritata e ultimamente anche perchè lo fanno in molti =( .Però per me le stelle sono meravigliose mi piacciono molto e se piccole sono delicate a mio avviso ….che ne pensi???ho un buon motivo per farlo o no secondo te??e infine il posto ti sembra indicato ,per questo soggetto???

  57. Chiara ha detto:

    Ciao!! Ho letto la tua guida e ho anche già utilizzato alcuni tuoi consigli.. infatti ho appeso il disegno del mio tatuaggio sul muro in camera mia, ma sono convinta.. riporta a molte cose importanti della mia vita.. infatti raffigura peter pan appollaiato su un girasole e una scritta TROTTOLÒ, soprannome che utilizza mio nonno per rivolgersi a me e che io adoro. Giuro lo adoro troppo!! Oltre al fatto che mio nonno è una persona importantissima per me di cui non potrei fare a meno. Peter pan rappresenta il fatto che io sono una eterna bambina, ed anche la promessa che mi sono fatta; cioè di non perdere mai la capacità di stupirsi delle cose più semplici e piccole, capacità che per me è strettamente legata all’infanzia e anche di non perdere mai il mio lato giocoso e bambino. Il girasole oltre a rappresentare l’ottimismo e l’allegria è anche simbolo di guida, cioè quello che rappresenta per me mio nonno. Per ora sono convinta del disegno e dello stile della scritta ma non so bene come inserire la scritta all’interno del tatto, non vorrei che fosse distaccata dal resto. Il punto in cui vorrei farlo è la parte centrale della coscia destra. Ero già convinta ma per provare mi sono fatta un taguaggio all’henne e ora sono ancora più convinta!! Il tatuaggio lo farò a dicembre quando compirò i 18, sarà un regalo da part di mia mamma..

  58. Simone ha detto:

    Ciao ragazzi, io ho 16 anni e sto pensando di tatuarmi l’arcangelo Michele sul braccio. Esso parte dalla spalla e finisce sotto il gomito. Che dite? Devo cambiare posto?

  59. SABRINA ha detto:

    ciao, domani mio figlio di 15 anni ha l’ appuntamento per farsi un tatuaggio richiesto già da tempo, io e mio marito ovviamente siamo d’ accordo, ma ho un dubbio sul posto in cui se lo vorrebbe fare…si tratta di un tatuaggio piccolo, sui 5 cm al massimo, un amo da pesca che entra nella pelle, se lo vorrebbe tatuare sul polso interno…il mio dubbio non è se gli verrà a noia oppure no, perchè non credo, è più per il domani, quando cercherà un posto di lavoro, ad esempio per i concorsi pubblici o nelle forze armate…un tatuaggio di quel genere e di quelle dimensioni può causare problemi? Grazie

  60. Nicolò ha detto:

    Ciao.ho letto l’articolo è lo trovo molto interessante con degli ottimi consigli da seguire e vi ringrazio.io e da tanto tempo che vorrei farmi un tatuaggio ma ho sempre avuto timore di pentirmene ma ultimamente ho visto un tatu semplice ma bello è sopratutto per me molto significativo.. vorrei tatuarmi la scritta femily con il segno della vita e un cuore e lo vorrei fare sotto il bicipite sinistro e lo vorrei fare perché la mia famiglia e molto importante per me è farei di tutto per loro..che ne pensi?

  61. Elisa ha detto:

    Ciao, è da circa un anno ormai che sto pensando di farmi un tatuaggio, so che non me ne pentirei perché il significato è forte (una R con una rosa bianca, l’iniziale di entrambi i miei nonni), ma ho comunque un po’ di paura perché sarebbe indelebile ovviamente e il pensiero è sempre: “e se con il passare del tempo poi si rovina? Per aumenti o perdite di peso importanti o semplicemente con l’età ?”
    Tu cosa mi consiglieresti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca
Categorie
dieta&bellezza su facebook dieta&bellezza su bloglovin dieta&bellezza su twitter
Copyright © 2007-2019 Dieta&Bellezza. All Rights Reserved.