10 Cose Da Evitare nella Cura dei Capelli

capelli, cura capelli, consigli capelli

Vuoi far crescere i capelli e ottenere una chioma lunga e sana? Ecco 10 cose da non fare assolutamente. 

Si tratta di 10 trattamenti aggressivi che rovinano i capelli, li spezzano, provocano le doppie punte e li fanno diventare opachi: scopri cosa è bene evitare nella cura dei capelli per avere una capigliatura sana, forte e bella.

1. No alle Tinture Chimiche

capelli,capelli colorati,

Le tinte chimiche rovinano i capelli: per quanto possano essere ‘naturali’, senza ammoniaca o altri ingredienti più dannosi, le tinture sono un pericolo per la salute della chioma.

Le tinture penetrano nei capelli alzando le squame di cui sono composti, quindi di conseguenza indeboliscono la struttura del capello e lo rendono più incline a spezzarsi e meno elastico. In più i capelli tinti sono molto meno lucenti. L’alternativa alle tinte chimiche per coprire i capelli bianchi? L’henné è un’ottima scelta per capelli colorati ma in salute.

2. No alle Decolorazioni

Cos’è la decolorazione dei capelli? Si tratta di un procedimento volto a schiarire i capelli prima di una tinta chimica, in modo da ottenere una tonalità più chiara rispetto al proprio colore naturale.

La decolorazione viene fatta con acqua ossigenata e altri ingredienti che penetrano all’interno del capello e ne alterano la melanina: questo trattamento è terribile per il capello perché ne brucia la cheratina e altera la sua struttura molecolare. 

3. No a Meches e Colpi di Sole

Le meches e i colpi di sole, che solitamente vengono indicati come trattamenti meno aggressivi, sono in realtà delle decolorazioni in miniatura, perché invece di agire su tutta la chioma si agisce soltanto su alcune ciocche.

Quindi i capelli si rovinano lo stesso e diventano deboli, secchi, opachi, brutti da vedere. Come schiarire i capelli in maniera naturale? Si possono usare degli impacchi di camomilla, che schiarisce la chioma senza danneggiarla.

4. No alla Permanente

capelli, permanente

La permanente ha come obiettivo arricciare i capelli lisci in maniera permanente, andando a modificare la struttura del capello e permettendo quindi ad una chioma liscia di rimanere riccia per un lungo periodo.

Durante la permanente vengono utilizzate delle sostanze alcaline che penetrano nel fuso dei capelli, ne aprono le squame e cambiano la struttura del capello, che viene però indebolito. Questo trattamento va assolutamente evitato per non rovinare la chioma – altri modi per arricciare i capelli naturalmente sono le trecce fatte a capelli umidi o i bigodini.

5. No alla Stiratura

La stiratura chimica è l’opposto della permanente, infatti è spesso chiamata contro-permanente: viene realizzata su capelli ricci che diventano permanentemente lisci in seguito al trattamento.

Anche tramite la stiratura si modifica la struttura del capello, quindi è importante evitarla ad ogni costo, per non ritrovarsi della paglia spenta in testa.

6. No alla Piastra

La piastra serve per lisciare i capelli e il suo principio è rendere la chioma liscia tramite un’altissima temperatura, che altera le proteine del capello e lo brucia. Per questo motivo è altamente sconsigliata, soprattutto da usare tutti i giorni, ma anche saltuariamente. La piastra porta al proliferare delle doppie punte, indebolisce i capelli e li fa spezzare.

Spesso chi usa la piastra si lamenta perché i capelli sembrano non crescere mai: in realtà i capelli continuano a spezzarsi a causa della piastra, e se si vogliono i capelli più lunghi bisogna eliminarla dalla routine di bellezza.

7. No alla Sfilatura

sfilatura.jpg

Che cos’è la sfilatura? Con sfilatura si intende quel taglio che i parrucchieri effettuano con il rasoio o con le forbici oblique. Si tratta di un metodo che danneggia i capelli, perché le punte vengono tagliate e sono più soggette alle doppie punte e molto meno elastiche.

Insomma, la prossima volta che il parrucchiere mette mano al rasoio fermalo e chiedi se invece della sfilatura può farti una leggera scalatura, che al contrario non rovina i capelli ma rende bello da vedere un taglio.

8. No alle Extensions

Le extensions vengono incollate ai capelli tramite una cera calda applicata alle radici dei capelli già esistenti. L’unico modo per eliminare questo materiale dai capelli, una volta tolte le extensions, sarà tagliare il tutto.

Le alternative alle extensions in natura non esistono, anche se si possono usare dei mollettoni con delle ciocche incorporate da indossare sulla cute. Se vuoi far crescere i capelli, l’ideale è coccolarli e non rovinarli e di sicuro cresceranno prima.

9. No al Brushing con il Phon ad Alta Temperatura

Il phon ad alta temperatura rovina i capelli, proprio come la piastra: li brucia e li rende deboli, inclini a spezzarsi, opachi.

Non si può eliminare del tutto il phon, soprattutto in inverno, ma ci sono degli accorgimenti per usarlo nella maniera meno aggressiva: per prima cosa è bene scegliere la temperatura fredda, inoltre l’asciugacapelli andrebbe utilizzato solo per dare un’ultima passata, dopo aver già asciugato gran parte dell’acqua in eccesso con una salvietta. 

10. No alla Cotonatura

capelli, cotonatura

Per finire, evita la cotonatura: si tratta di un metodo che aiuta a rendere i capelli più voluminosi tramite un trattamento molto aggressivo che prevede la pettinatura dei capelli in senso inverso e l’utilizzo abbondante di prodotti di styling.

La cotonatura spezza i capelli, li sfibra e altera la loro struttura; è un metodo alquanto aggressivo e non indicato in nessuna situazione.

Trovi tanti altri consigli per capelli sani sul forum Capelli di Fata.

L’idea in più

Scopri altri 9 gesti da non fare per non rovinare i capelli. Vuoi far crescere i capelli? Ecco come far crescere dei bei capelli lunghi!

[Fonte]

22 comments

  1. Tiziana ha detto:

    praticamente, dopo questi consigli, la mia capigliatura dovrebbe essere shampoo e asciugatura a casaccio…senza phon caldo, senza piastra…senza niente d niente….ma va lààààààà…. -.-”’ i consigli vanno valutati bene senza mettere a casaccio quelle che si legge sui giornali o si ascolta tramite passaparola…tra persone che ne sanno meno di noi in genere….evita est evita quello….siamo alle soglie del 2012 qualcosa d bello c’è??? pensateci

  2. Cenerentolina ha detto:

    @Tiziana
    Ciao! Questi consigli non sono quelli del “passaparola”, né sono consigli “letti sui giornali”; sono dritte per avere capelli sani, consigli che spiegano come non bisognerebbe aggredire la propria chioma!

    La piastra rovina i capelli, è un dato di fatto dimostrato da numerose ricerche, così come le alte temperature del phon e tutti i trattamenti illustrati nell’articolo. Se vuoi avere capelli *sani* ti consiglio queste pratiche, se invece preferisci guardare all’estetica sei libera di fare quello che vuoi! 🙂

    E come dici siamo alla fine del 2011, ognuno è libero di fare ciò che preferisce (anche se non sarebbe male riuscire a pensare con la propria testa, senza farsi condizionare dalle pubblicità e dai claim dei prodotti per capelli, scegliendo il meglio per la propria chioma!)

  3. Vittoria ha detto:

    Ma una specie di spazzola termica incorporata al phon, non so bene come si chiama, equivale al brushing con phon?

  4. Cenerentolina ha detto:

    @Vittoria

    Ciao! Diciamo che si tratta di un altro tipo di brushing, equivale più ad un trattamento con la piastra a mio parere. In ogni caso purtroppo rovina i capelli, cerca di usarla il meno possibile se vuoi dei capelli sani! 😉

  5. lucifra5 ha detto:

    Ma secondo me non vá così demonizzata la piastra… ora sono di migliori materiali che prima, ne ho una in ceramica e tormalina della *** e mi trovo benissimo, la uso già da qualche anno e non ho ne doppie punte ne problemi di crescita… ci sono anche prodotti termo protettori , eviterei quelli a base di siliconi,… però si sono cosa da saper usare, si cono piccole regole da rispettare… ciaooo e grazie per l’articolo 🙂

  6. stephanie ha detto:

    io to do ragione per anni ho fatto tinture chimiche anche quelle che trovi nei centri commerciali e per ultimo ho fatto una permanente fatta dalla parrucchiera i miei capelli sono bruciati ho dovuto fare un taglio corto ma vanno ancora tagliati per tornare sul pulito ho una domanda mi incuriosisce l henne ma come si usa io ho un po di capelli grigi e psoriasi non e che poi divento arancione e poi io sono castana chiara quale tonalita devo usare grazie

  7. Cenerentolina ha detto:

    @Stephanie

    Brava, hai fatto bene a chiedermelo! L’henné con i capelli grigi va usato con attenzione perché potrebbe appunto causare capelli di diverso colore. Ti consiglio di chiedere all’erborista che tonalità usare!

  8. Nisshe00 ha detto:

    @lucifra5
    mi spiace contraddirti ma se ti intendessi un pò di capelli e chimica sapresti che la piastra può essere fatta di tutti i materiali che vuoi, ma resta il fatto che è il CALORE a rovinare i capelli. Perchè?

    I capelli sono composti da proteine (cheratina), le proteine normalmente sono aggomitolate su se stesse, in varie forme a seconda del tipo di proteina ma comunque sempre aggomitolate; ebbene il calore denatura le proteine, ovvero le “srotola” allo stesso modo in cui il fuoco cuoce una bistecca. Il processo di denaturazione è IRREVERSIBILE (hai mai visto una bistecca tornare cruda?) quindi non c’è materiale o prodotto di styling che tenga per preservare i capelli dal calore. E’ anche inutile pensare “metto la piastra al minimo” tanto la temperatura supererà sempre i 100°, più che sufficienti per denaturare le proteine.

    Detto ciò ognuno è libero di fare quel che vuole, l’importante è che conosca le conseguenze delle sue azioni. Personalmente non uso phon nè piastra da 8 anni e i miei capelli sono comunque perfetti, nonostante siano ricci ho imparato ad allisciarli perfettamente senza phon nè piastra (cerca su internet svedese o ruota). L’importante non è essere estremisti, l’importante è CONOSCERE per poter scegliere quello che preferiamo consapevoli delle conseguenze.

  9. Cenerentolina ha detto:

    @Nisshe00

    Ciao! Grazie davvero per il tuo commento, mi ha fatto molto piacere e concordo con quello che dici. Anche io non uso phon e piastra da tempo, i capelli li asciugo bene avvolgendoli in un asciugamano e poi mi faccio le trecce così quando sono asciutti sono belli ondulati! 🙂 Però dipende… Comunque mi fa piacere sentire pareri come i tuoi!

  10. Eco-bio lover ha detto:

    Se posso, mi aggiungo alla schiera di donne che non usano nessun trattamento chimico nè particolari strumenti per styling, a parte un po’ di phon d’inverno, avendo i capelli lunghicci passerei dei mesi ad aspettare che s’asciughino 🙂 .
    Mi trovo benissimo! Ho i capelli morbidi, sani e pieni di riflessi che non emergevano quando usavo prodotti chimici.
    Perciò quoto in toto basandomi sulla mia esperienza, sviluppata grazie all’uso (pensa un po’, Tiziana) della mia propria testolina.

    Ps. Prossimamente proverò ad aggiungere il latte in polvere ai miei impacchi pre-shampoo, come consigliato su questo blog, per variare un po’… non vedo l’ora!

  11. Cenerentolina ha detto:

    @Eco-bio Lover

    Ciao carissima 🙂 Grazie anche a te per le tue parole, mi fa molto piacere ricevere commenti di questo genere qui sul blog! 🙂 Bravissima e continua così!

    Pensa che io l’impacco con il latte in polvere l’ho fatto proprio stamattina :))

  12. Miriana ha detto:

    Una parrucchiera certe cose non può sentirle. Troppo clamore.
    Tutto fa male, tutto. Ma il bene sta nel dosaggio di ogni cosa.

  13. Cenerentolina ha detto:

    @Miriana

    Ciao, benvenuta! Bello avere una parrucchiera in questa discussione! 🙂 Sul dosaggio e sulla moderazione sono assolutamente d’accordo; questi sono consigli dedicati a chi sta cercando di far crescere i capelli ma non riesce e non capisce come mai. Magari una ragazza che si fa la tinta un paio di volte al mese, che usa tutti i giorni la piastra e non si rende conto del fatto che sta facendo male ai capelli. Usare la piastra una volta al mese può capitare, diverso è farlo tutti i giorni. 😉 No?

    Visto che tu sei del mestiere, immagino concorderai sul fatto che le cose scritte nell’articolo non sono buffonate. Ad esempio, non è forse vero che “le tinture penetrano nei capelli alzando le squame di cui sono composti, quindi di conseguenza indeboliscono la struttura del capello e lo rendono più incline a spezzarsi e meno elastico.”? Vorrei davvero sentire la tua opinione in proposito!

  14. Eco-bio lover ha detto:

    Buon giorno!
    Ri-scrivo solo per aggiornare sulla maschera al latte in polvere 🙂
    Mi trovo molto bene con questo ingrediente! Ristruttura molto, i capelli rovinati si “rimpolpano” (penso per effetto delle proteine concentrate) e lascia i capelli più corposi e molto morbidi.
    Unico effetto collaterale da tenere in considerazione: appena dopo la maschera e fino al lavaggio successivo, i miei capelli risultano un pochino più grassi sulle radici; il problema è minimo e sparisce appena si arriva al secondo lavaggio.
    In generale, su di me questa maschera ha un effetto piacevolissimo e volumizza davvero.
    Me felice! Grazie per il suggerimento, Cenerentolina!

  15. Cenerentolina ha detto:

    @Eco-bio lover

    Mi fa davvero davvero piacere! :)) Grazie a te!

  16. elle ha detto:

    ciaoooooo!!!Visto che si parlava di capelli,vi dico la mia.Io li sto facendo crescere.Io non ho mai capito perchè molte usano la piastra. Io non l’ho mai nemmeno provata… secondo me fa molto danno! Ho visto che alcune fumano mentre vengono passate dulle ciocche :OI capelli piastrati sono bruttini,perchè sembrano “cotti”,stanno lisci ma senza vita.(non ho mai capito perchè tutte devono essere lisce…i capelli mossi o ricci sono meravigliosi) Poi bisogna comprare un sacco di prodotti per dare lucentezza e mantenere la piega,mentre i capelli naturali non ne hanno bisogno. Io posso anche non usare il balsamo,lo metto ogni tanto sulle punte o dopo l’hennè,ma è un di più.I capelli naturali non hanno bisogno di nulla,sono belli perchè sani.Io vedo in giro tante donne che escono dai parrucchieri o usano tinte su tinte,piastre,prodotti per lo styling,e hanno capelli bruttini(alcune schifosi),per nulla spettacolari,insomma io non li vorrei mai così XDPer non parlare nelle “puzze” di alcuni balsami e prodotti vari che sanno di finto a chilometri di distanza!Secondo me un capelli bello è naturale,lucente,corposo,senza doppie punte,folto e senza prodotti di styling come spume o gel vari.Poche donne hanno capelli stupendi,molte si fanno fare il lavaggio del cervello dalla tv,dai giornali femminili,e dalla pubblicità e rovinano la loro chioma.Quest’anno Bianca Balti ha fatto Sanremo con lo shatush,tutte ad imitarla e a rovinarsi le punte decolorando,tutte a seguire la moda per essere tutte uguali…Dio mio,ma distinguersi no????Non c’è cosa peggiore che omologarsi alla massa! Secondo me rende un po’ “pecora” che segue il gregge.Io posso capire ancora la tinta(se proprio non si ha dimestichezza con gli hennè,oppure non piace il rosso)ma altri trattamenti no.Tuttavia la tinta andrebbe scelta il più eco possibile,anche per evitare di mettere l’organismo a contatto con robaccia chimica,che studi dimostrano che bene non fa.io ne salverei solo due nel mercato delle tinte,le altre tutte bocciate.Le parrucchiere è logico che difendano certe cose(loro ci guadagnano,è il loro lavoro che potrebbero anche evolvere in qualcosa di più eco bio e meno chimico)ma la verità è che meno si fa sui capelli meglio è.Chi vi dice che tingere,decappare,stirare,cotonare,mettere in piega,ect è un toccasana per i capelli sta mentendo. I danni vengono poi coperti e camuffati da maschere e balsami siliconici,che coprono tutto,e rendono i capelli “visibilmente sani” ma che poi hanno un mucchio di problemi:punte rovinate,cute grassa,opacità,nodi,ect XDTutte cose che io non ho senza andare dalle parrucchiere.Spesa minima ma risultato massimo :DPiuttosto voglio provare l’amla,dicono che renda i capelli meravigliosi e li faccia cadere meno…wow,da provare!!!!ciaoooooo

  17. Cenerentolina ha detto:

    @ElleCiao Elle, grazie per il tuo splendido commento! Non posso che concordare con te su tutto quello che hai scritto, è un bell’intervento che integra l’articolo che avevo scritto tempo fa. Anche io ho sentito parlare dell’amla, magari ci farò un pensierino! 🙂

  18. elle ha detto:

    @ CenerentolinaCiao! Sono contenta che ti sia piaciuto!Quando ho scritto il commento ero arrabbiata di mio,con me stessa perchè ripensavo a tutte le volte in cui,stupidamente,mi sono rovinata da sola i capelli cercando di farci tinte,colpi di sole,e decolorazoni varie. Purtroppo quando ero molto pù giovane di adesso(ora ho 30 anni)seguivo i consigli della tv,delle riviste,e dei parrucchieri. Ogni volta una schifezza di risultato! Mi sono anche ritrovata con capelli giallo-arancio o con il sublime tocco della stoppa pagliosa in testa XDPoi,per limitare i danni,giù di acquisti di tonnellate di balsami,maschere,sieri,e altre robacce che nascondevano un po’ i danni.Alla fine ho detto basta. Capelli di Fata(gran bel sito) mi ha spronato a cambiare rotta.Devo dire che ho risolto gran parte dei problemi tagliando e iniziando a usare prodotti eco bio e naturali. L’unica cosa che ancora odio è il taglio scalato che rende impossibile fare trecce decenti,ma tra un annetto sarà sistemato.Riguardo alle tinte…io purtroppo sono piena di bianchi e per ora faccio hennè più indigo e copro tutto,ma so bene che è un lavoro lungo,che prende tempo e il colore ottenuto può non piacere. La tinta è l’unico trattamento chimico che posso comprendere,ma se io dovessi farla opterei solo per un tipo il più eco bio possibile. Non sarà mai una boccata di ossigeno per i capelli,ma sempre meglio che le classiche tinte del parrucchiere o del supermercato.Adesso per combattarere la perdita autunnale di capelli voglio drogarmi di amla,olio e shampoo! Ho letto delle recensioni stupende su questo prodotto. Voglio proprio vedere se riuscirò ad avere del super capelli.ciaooooooooo!

  19. Cenerentolina ha detto:

    @ElleAbbiamo un percorso simile, allora! Anche io ho rovinato moltissimo i miei capelli, dai 17 ai 19 anni è stato un ciclo continuo di tinte (biondo, rosso, nero…) che mi hanno rovinato un sacco i capelli + piastre a non finire e prodotti pieni di siliconi orribili. Per anni ho tenuto i capelli a caschetto perché erano davvero messi male e continuavo a tagliarli, poi anche io grazie a Capelli di Fata ho cambiato completamente rotta. Ora faccio l’henné, uso solo prodotti eco bio e ho i capelli che arrivano a metà schiena. :)A proposito delle tinte concordo con te, hai assolutamente ragione! In bocca al lupo per i “super capelli”! 😀

  20. elle ha detto:

    @ CenerentolinaIo avevo bei capelli,un castano scuro cenere,lisci e fini,ma folti. Sempre sul lungo. Ovviamente verso l’età della “ribellione” ho iniziato a sperimentare colori vari,prima riflessanti,poi vere tinte.Io ero fissata con il biondo,li volevo platino XD ma non sono mai riuscita ad arrivarci,al massimo il biondo paglioso della Soluzione Shultz. Dalla parrucchiera ho fatto colpi di sole,ma uscivano sempre sul giallognolo. Toccare il fondo è stato con la decolorazione estrema che mi ha completamente bruciato i capelli 🙁 Non c’è maschera che tenga per i capelli bruciati,ho dovuto tagliare alla maschietta.Ho provato anche tinte tono su tono,ma quando provai il nero dovetti lavarmi subito la testa perchè mi fece reazione allergica XDAllora ho detto basta. Mi sono informata,ho cercato prodotti naturali,ho fatto ricerche su come curano i capelli donne con capelli stupendi,ho cambiato abitudini e devo dire che ora ho una testa molto più bella. Anche io ho i capelli lunghi a metà schiena,ma scalati,uffa! Comunque quando ti fanno i primi complimenti sulla brillantezza e la salute dei capelli è fantastico :DOggi andrò a fare scorta di hennè e indigo,l’ho finito e urge ritocco ricrescita.Oggi ho fatto la tinta eco bio a mia mamma. Quella che uso per lei è già molto buona,però per me preferisco l’hennè.Un tempo anche io mi fidavo della tv e delle pubblicità. Chi studia marketing sa bene che sono tutte studiate per convincere le persone a comprare cose superflue o di scarsa qualità. Io,quando usavo shampoo e balsami chimici e siliconici,avevo i capelli che si sporcavano subito,cute extra grassa,forfora frequente,e spesso prurito bestia.Ora non ho più niente di tutto questo.Una cosa importante che ho notato riguardo i capelli è per la caduta. quando cadono tanto bisogna integrare la dieta di più ferro e vitamine del gruppo b. Ora che mangio tantissime noci e lenticchie perdo molti meno capelli :Dciaooooooooo

  21. Cenerentolina ha detto:

    @ElleChe bella la storia dei tuoi capelli! Senza parlare del fatto che hai dato ottimi spunti per tutte le ragazze che desiderano avere dei bei capelli. Grazie!

  22. elle ha detto:

    @ cenerentolinafigurati!Quando si può dare un contributo è giusto farlo. Ho voluto solo dire la verità. Leggendo altri commenti contrari mi sono sentita in dovere di dire che l’articolo è giusto in ogni punto,tutti quei trattamenti aggressivi rovinano i capelli,chi dice il contrario nega l’evidenza.Poi,se si guardano le ragazze in tv con super chiome mozzafiato…beh,sono extentions XD sono obbligate ad usarele perchè non potrebbero mai avere bei capelli dopo tutto ciò che ti fanno.I parrucchieri dovrebbero essere più sinceri,dovrebbero dire come stanno le cose,e indirizzare le clienti verso trattamenti naturali,poco invasivi.Invece spesso molti mentono alla grande,solo per vendere di più…mah,io non li capisco.Certe volte ripenso a quella parrucchiera che mi aveva bruciato i capelli con i colpi di sole gialli,poi un’altra mi aveva sfilato i capelli rovinandomi tutte le punte,per non parlare del superfluo doppio shampoo fisso,e dell’asciugatura con spazzola che strappa metà dei capelli. Non ho dei bei ricordi :(Se io fossi parrucchiera cercherei di creare anche trattamenti eco bio e naturali. Proporrei anche tinte vegetali,e linee naturali(e mi farei tante clienti).Non dico che tutte dobbiamo per forza avere capelli extra lunghi alla cugino It e hennati,ma anche chi sceglie tagli corti e tinte dovrebbe orientarsi su prodotti il più naturali possibile,per averli sani e luminosi.Piastre e ferri…per me sono superflui. Bastano phon tiepido e bigodini.Se io avessi capelli mossi o ricci li terrei così,mica me li piastrerei! Piuttosto li valorizzerei al massimo. Io li ho extra lisci effetto “Cina” e se voglio qualche onda devo fare le trecce strette da umidi.La cosa più bella dei miei capelli adesso e che durano 3/4 giorni senza shampoo,prima doveva farlo ogni giorno XDPoi,ora sono diventati “economici”,spendo molti meno soldi per averli più belli di prima.Auguro a tutte di convertirsi al naturale,perchè è tutta un’altra cosa.Io non tornerei mai ad un tempo. ciaoooooooo 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca
Categorie
Gallerie








Copyright © 2007-2019 Dieta&Bellezza. All Rights Reserved.