Consigli per Prevenire e Curare una Lieve Scottatura

cura della pelle

Con l’arrivo della bella stagione e delle prime giornate di sole la parola chiave è abbronzatura. Si scoprono le gambe e le braccia e non si vede l’ora che la pelle assuma un bel colorito dorato e venga baciata dai raggi del sole.

Proprio in queste occasioni si può rischiare una scottatura solare: la voglia di tintarella fa dimenticare la protezione solare, ma spesso si sottovaluta anche il sole primaverile, credendo che i raggi siano meno forti del sole estivo. 

Vuoi prevenire una bruciatura dovuta al sole o sei in cerca di qualche rimedio per curare una lieve scottatura? Qui potrai trovare i consigli che fanno al caso tuo. 

cura della pelleCome Prevenire una Scottatura Solare

La Crema Solare

L’unico modo effettivo per prevenire una scottatura è applicare la crema solare ogni volta che ti esponi ai raggi del sole.

Ricorda: nel momento in cui inizi a spendere tempo all’aperto, la protezione solare è un must. Non farti trovare mai senza, neanche quando vai a fare la spesa o durante una grigliata con amici.

Il sole viene spesso sottovalutato, ma non bisogna dimenticare che il sole è una delle cause principali della comparsa delle rughe e dell’invecchiamento cutaneo.

Una scottatura peggiora solo la situazione, facendo invecchiare precocemente la pelle e rovinandola. Per questo motivo è essenziale proteggere l’epidermide con prodotti solari in ogni occasione.

L’Alimentazione per Favorire un’Abbronzatura Sicura

Una minima parte è rappresentata dall’alimentazione: assumendo le sostanze giuste si può preparare la pelle al sole, allontanando il rischio di scottature e di eritema solare.

Via libera quindi a vitamine (in particolare A, E e PP), a licopene e betacarotene, a selenio e zinco. Il tutto è contenuto in frutta e verdura, specialmente pomodori e carote. Anche gli integratori alimentari possono essere d’aiuto.

La Parola all’Esperto…

Come precisa il dermatologo Vichy, la pelle scottata si desquama, portandosi via il colore conquistato a costo di arrossamenti e bruciature.

Meglio esporsi gradualmente, cominciando con poche decine di minuti al giorno e proteggendosi con la crema solare.

La pelle, scurita ma non scottata, diventa prima dorata e poi man mano più scura, senza desquamarsi e mantenendo l’abbronzatura. Dopo 2 o 3 settimane l’abbronzatura raggiunge la massima intensità, e può durare moltissimo se la pelle è rimasta sana.

Come Curare una Lieve Scottatura Solare

Una scottatura solare può però capitare a tutti, nonostante gli accorgimenti presi. Che cosa fare in questo caso? Se la scottatura è dolorosa e brucia è meglio recarsi al più presto dal dottore o in farmacia: si può trattare di una vera e propria ustione o di un eritema, e non c’è da scherzare.

Se invece la pelle è semplicemente arrossata e il disagio è sopportabile è possibile intervenire con diversi rimedi, anche naturali. Tutto quello che bisogna fare è lenire e calmare la parte scottata: ti servono dei prodotti altamente lenitivi e rinfrescanti, ma anche nutrienti in modo da evitare le spellature.

Non dimenticare che, oltre ad applicare prodotti lenitivi, è essenziale che la parte scottata non veda la luce del sole per almeno qualche giorno. Se una scottatura viene esposta al sole prima che sia guarita, si rischia la comparsa dell’eritema solare.

I Passi da Seguire: Rinfrescare, Lenire, Riparare

La prima cosa da fare è bagnare abbondantemente la pelle scottata con acqua fresca, facendo magari degli impacchi di salviettine inumidite di acqua fredda. Questo primo passo è di aiuto per rinfrescare immediatamente la zona e disperdere il calore. L’ideale è fare un infuso di camomilla e lasciarlo raffreddare in frigo, per poi passare salviettine imbevute sulla scottatura.

Il gel d’aloe è un prodotto magico per le scottature: è in grado di rinfrescare la pelle, ma allo stesso tempo calmare il rossore grazie alle sue proprietà lenitive. Lo trovi al supermercato, in erboristeria o nelle botteghe bio; al momento dell’acquisto dai un’occhiata alla percentuale di aloe e sbircia fra gli ingredienti, preferendo un prodotto con meno conservanti possibili e aloe in quantità.

Cerca di applicare il gel d’aloe sulla scottatura più volte al giorno, lasciandolo assorbire e applicandolo nuovamente. Dopo una prima fase a base di gel d’aloe, punta anche sul nutrimento della pelle. Mischia il gel d’aloe ad un doposole nutriente, in modo da aiutare la riparazione della pelle.

Continua a stendere sulla pelle una buona crema mescolata a gel d’aloe fino a quando la pelle non sarà migliorata. A quel punto potrai gradualmente tornare a prendere il sole, ma non dimenticare di mettere la crema solare!

Il Rimedio della Nonna…

Non hai a disposizione nessun prodotto rinfrescante? Allora grattugia della patata fresca e fai un impacco sulla scottatura. Lascia agire per diverse ore, magari fermando l’impacco con una fasciatura: la pelle ne trarrà un grande beneficio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca
Categorie
Gallerie








Copyright © 2007-2019 Dieta&Bellezza. All Rights Reserved.