Riordinare l’Armadio: la Selezione degli Abiti in 3 Passi

armadio porta scarpe borse.jpg

Anche tu hai fatto alcuni buoni propositi per l’anno nuovo? Un buon passo avanti nel riordinare la tua vita è cominciare a riordinare il tuo armadio, in modo da iniziare il nuovo anno nel modo migliore.

Il sogno di molte ragazze è un’ampia cabina armadio, in stile film: le scarpe tutte in fila, i vestiti appesi ordinatamente e tanti scaffali per borse e cinture. Purtroppo spesso ci si deve accontentare di un normale armadio Ikea, che dopo qualche spedizione di shopping è già pieno.

Che fare quando l’armadio è strabordante e non si trovano mai i vestiti che si cercano? Che tu abbia tanti o pochi vestiti qualche consiglio per fare un cambio efficace e mirato può esserti utile, perché spesso non si sa da che parte cominciare.

3 Fasi Fondamentali per Riordinare l’Armadio

1. Svuota completamente l’armadio

Assicurandoti di avere molto spazio libero in camera, inizia a svuotare l’armadio da tutto il suo contenuto. Abiti, borse, accessori: tutto deve essere tirato fuori, e a fine fase dovrai avere un armadio completamente vuoto.

2. Metti da parte le cose di cui ti vuoi liberare

Questa è una fase importante e puoi velocizzarla con l’aiuto di tre scatole di cartone capienti: una scatola con vestiti da conservare, la seconda con i vestiti messi talmente male che sono da buttare o possono servire per fare stracci o copertine per gli animali, e infine la scatola con vestiti da regalare o da portare alla Caritas perché non li metti da tantissimo.

La seconda fase è anche la più delicata: è infatti molto difficile liberarsi dei vestiti che non metti, perché sono comunque dei vestiti che hai acquistato tu e ti dispiace darli via. C’è un trucco che ti può dare una mano durante la selezione e che dovrai tenere in mente nei momenti più difficili.

Si chiama la regola dei 6 mesi: al momento di decidere, chiediti quand’è l’ultima volta che hai indossato quel capo. Se non hai indossato un capo negli ultimi 6 mesi la parola d’ordine è via. Io l’ho usata più volte, ampliandola però a 12 mesi per i capi che proprio non avrei voluto dare via.

Oltre a questa regoletta, è importante anche riflettere bene su ogni capo: un conto è un abito elegante che hai pagato un occhio della testa e che potrai indossare ad una festa chic, un altro conto sono i pantaloni rosa acceso che hai comprato in un momento di follia anni fa e non hai mai messo.

3. Suddividi per genere quello che resta (gonne, pantaloni, maglie…)

Questo è un compito utile per riordinare l’armadio e aiutarti a trovare quello che stai cercando al primo colpo. Mettendo tutti i capi di abbigliamento dello stesso tipo nella stessa zona riuscirai ad ordinare al meglio il guardaroba, facendo inoltre un’ulteriore selezione perché sarai in grado di contare quanti jeans hai, quante gonne possiedi, ecc.

Vedrai, dopo aver liberato l’armadio, anche la tua mente sarà più libera! Ora non ti fermare: dopo aver svuotato e selezionato il guardaroba, non ti resta che organizzare l’armadio al meglio.

8 comments

  1. solayra ha detto:

    ciao io volevo un consiglio su come tenermi di piu nell’ abbigliamento mi piace molto lo stile denny rose monella vagabonda ecc….comunque piu femminile come abbinare gli oggetti i vestiti le scarpe

  2. solayra ha detto:

    ciao io volevo un consiglio su come tenermi di più nell’ abbigliamento mi piace molto vestire femminile stile denny rose monella vagabonda ecc…..come abbinare oggetti , accessori scarpe

  3. anonima ha detto:

    ciao,
    volevo un consiglio:
    si puo abbinare una maglietta a fascia nera cn sopra una camicietta bianca aperta, pantaloni neri e converse nere?

  4. Martina ha detto:

    come capire quello che non è più da buttare?

  5. giuseppina ha detto:

    ciao. non so mai cosa mettermi…

  6. Cenerentolina ha detto:

    @Giuseppina
    Prova a seguire i consigli del post per sapere cosa metterti! 😉

    @Martina
    Non ho capito bene la domanda… Comunque le cose da buttare sono le cose rovinate e che non si possono riparare, mentre le cose non da buttare si possono riparare e la riparazione non costa troppo…

  7. teresa ha detto:

    perchè non riesco lo stesso?x buttare la roba mi dispiace e conservo di nuovo.mi dai una dritta anche sulle tendenze?

  8. Cenerentolina ha detto:

    @Teresa
    Io consiglio di buttare le cose rotte e stracciate che non si possono riparare, o usarle come stracci, ma se si conservano tutte le cose rovinate si va a finire con un armadio enorme pieno di cose che non si mettono perché ridotte ad un pessimo stato!

    Per quanto riguarda le tendenze dai un’occhiata a questa categoria:

    http://dieta-e-bellezza.myblog.it/archives/tag/moda%20e%20tendenze.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca
Categorie
Gallerie








Copyright © 2007-2019 Dieta&Bellezza. All Rights Reserved.