La Visita dal Dietologo: Ecco Come Funziona

2123552775_g9pssi

Molte donne sovrappeso spesso si affidano a diete fai da te per dimagrire perché hanno paura di andare dal dietologo, e si vergognano terribilmente di pronunciare questa parola a voce alta. “Sono andata dal dietologo” è una frase tabù che sembra evocare una grave malattia di cui si è affette e che non si vuole ammettere con nessuno.

Precisiamo subito una cosa: innanzitutto il dietologo non è un mostro. In secondo luogo, una visita dal dietologo aiuta a capire quali sono i propri sbagli alimentari e come si può correggere la propria alimentazione nel modo giusto.

Lo studio del dietologo non è dedicato esclusivamente alle persone che pesano 200 kg, anzi: ci puoi trovare anche una ragazza magrissima che ha bisogno di ingrassare, oppure una persona dalla corporatura normale che vuole sapere quali alimenti deve introdurre nella sua dieta per stare bene e per evitare la cellulite.

Insomma, si tratta di una consulenza nutrizionale che va a dare le giuste basi per un’alimentazione equilibrata e corretta. È una cosa seria e di grande aiuto per prendere coscienza del proprio rapporto con il cibo; in questi tempi di fast food e cibi spazzatura è davvero un passo indispensabile per il proprio corpo. Il dietologo è un professionista dell’alimentazione ed è lì per aiutare e per sostenere, quindi non c’è nulla di cui avere paura.


Ma come funziona una visita dal dietologo? Ecco lo svolgimento di una visita per determinare il proprio fabbisogno energetico e per cambiare il proprio stile di vita alimentare. Innanzitutto, molti dietologi richiedono delle analisi del sangue e delle urine per poter controllare tutti i parametri e le carenze nutritive.

In seguito si passa ad un’accurata analisi delle abitudini alimentari (chiamata anamnesi alimentare): il dietologo chiede qual è il proprio menu tipo, per poi continuare con i cibi preferiti e i cibi meno amati. Per di più, bisognerà parlare anche delle proprie abitudini di vita (ad esempio la necessità di pranzare fuori casa) e della tendenza a mettere su peso in determinati posti.

È poi il momento della valutazione del corpo: prima di tutto il peso, poi l’altezza, poi la circonferenza delle braccia, degli avambracci, dei polsi, della vita, dei fianchi, delle cosce, delle ginocchia e delle caviglie. In seguito una speciale pinza va a misurare il grasso corporeo, pizzicando le zone con i rotolini. Per finire si conlclude la visita con un attrezzo che serve a misurare la grandezza delle ossa per un calcolo il più accurato possibile. Prima di rivestirsi viene misurata la pressione e vengono segnati anche i battiti del cuore.

Inoltre, è di grande importanza il bioimpedenziometro, uno strumento che permette di valutare l’idratazione della persona e la sua nutrizione, ma soprattutto è in grado di misurare la massa grassa e la massa magra: questi dati sono essenziali per la valutazione del peso, il calcolo della massa corporea e per la formulazione della dieta giusta.

Una volta svolte tutte queste analisi, il dietologo formulerà la dieta perfetta per te e te la farà recapitare a casa. Da quel momento il destino del tuo corpo sarà nelle tue mani, e tornerai dal dietologo dopo un paio di mesi per una visita di controllo per vedere come procede la dieta. Il costo della visita dal dietologo va dai 70 ai 150 €, mentre le visite di controllo successive alla prima costano solitamente di meno (si parte dai 30 € e si arriva ai 60 €): il tutto dipende ovviamente dal dietologo.

Ricapitolando, il dietologo è un esperto nutrizionista a cui si affida la propria alimentazione non solo per dimagrire ma anche per essere sempre in forma. Diffida da un dietologo che non svolge questi esami accurati e che ti propone una dieta standard il giorno della tua prima visita: sicuramente non è un professionista.

11 comments

  1. Lori ha detto:

    Ciao,
    carino il tuo blog. Anch’io ho seguito una dieta ferrea qualche anno fa, ero dimagrita di dieci kg. Il difficile è siolo iniziare, poi dopo prendi l’abitudine. Ora più o meno mantengo il mio peso forma anche se, date le feste (o cmq il clima prefestivo), sto pasticciando un po’. Cmq, se può farti piacere, la pizza margherita è un pasto completo, per cui puoi concedertela una volta alla settimana, insieme a una birra piccola (la birra ha persino meno calorie di una coca-cola…).
    Un salutone,
    buona serata,
    Lori

  2. cenerentolina26 :) ha detto:

    Ti ringrazio per il commento! Spero proprio di prendere l’abitudine…La notizia che mi dai sulla pizza mi riempie di gioia! La dietologa mi ha però detto che ritiene i liquidi e per questo non è consigliatissima… Comunque io l’adoro… 🙂 Non posso credere che la birra abbia meno calorie della coca… WOW!

  3. xeniluna ha detto:

    ciao! complimentissimi per il blog! finalmente qualcosa solo per …donne! io sto seguendo la “dieta di South Beach” se non dovesse andar bene a gennaio andro’ anch’io …argh! dalla dietologa. ho cinque chili da smaltire e sono davvero stufa! la dieta non e’ da fame, ma per le prime due settimane frittatine a colazione….un po’dura… baci ciao!

  4. silvana ha detto:

    ciao! grazie mille per i consigli! volevo un parere proprio sulla prima visita, sono ancora al primo mese di dieta, sono seguita da una dietologa che mi è stata consigliata da un’amica, ma sono un pò stranita del fatto che alla prima visita nn mi ha chiesto nessun tipo di analisi ne ha fatto tutto quello che è scritto in questo post.. mi ha solo chiesto le mie abitudini alimentari, se ho disturbi allergie e quant’altro, mi ha pesato dopodichè mi ha misurato il polso..
    insomma è indice di poca professionalità o è comunque un metodo diffuso?
    grazie 🙂

  5. Cenerentolina ha detto:

    Ciao Silvana, grazie per il tuo commento!

    Capita spesso che i dietologi non facciano tutti gli esami che ho indicato nell’articolo, non si tratta di “poca professionalità” ma piuttosto di poca accuratezza. L’importante è che si vada a costruire una dieta personalizzata e non una dieta prestampata uguale per tutti…

    Tu come ti stai trovando con la tua dieta?

  6. Barbie ha detto:

    Questo resoconto della visita dal dietologo è molto interessante, così ognuno può valutare se un dietologo è professionale oppure no…

  7. silvana ha detto:

    innanzi tutto grazie per la risposta! mi sto trovando bene, insomma mangio di tutto e quasi mai mi trovo affamata non ostante ogni tanto faccia anche un pò di attività fisica ( corsa e bici ).
    in giro sento di persone che in uno – due mesi perdono 10kg e più.. io sinceramente ho fatto qualche strappo alla regola almeno per le feste e qualche cena fuori (ma niente di cosi eccessivo) e in due mesi ho perso 4.5kg, può andar bene o cmnq è poco per i primi mesi?

    grazie ancora
    Silvana

  8. vanessa ha detto:

    vorrei dimagrire almeno 10 chili soprattutto dei fianchi ma tutti mi dicono di fare attività fisica ma nn posso perxhè ho problemi alle caviglie…vi prego aiutatemi ve ne sarò grata

  9. Cenerentolina ha detto:

    @Silvana
    Va benissimo, continua così!

    @Vanessa
    Ti consiglio di andare in piscina, il nuoto dovrebbe essere ottimo per le articolazioni!

  10. lisa ha detto:

    ciao io mi sn scritta da poco nn so km funziona….vorrei dire che ank io vorrei perdere qualche kilo sopratutto nei fianchi, e la pancia insomma vorrei dimagrire…….vorrei anche una risposta al piu presto possibile….aiutatemi sinceramente, ciao e grazie

  11. Cenerentolina ha detto:

    @Lisa

    Ciao! Ti consiglio di dare un’occhiata agli articoli sull’alimentazione e sul fitness per trovare consigli su come dimagrire! 🙂

    http://dieta-e-bellezza.myblog.it/dieta_e_alimentazione/

    http://dieta-e-bellezza.myblog.it/fitness_e_pilates/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca
Categorie
Gallerie








Copyright © 2007-2019 Dieta&Bellezza. All Rights Reserved.