Dieta: come trovare un aiuto insperato nelle fotografie

A chi ha qualche chilo in più viene sempre consigliato di tenersi a dieta. In molti casi non si pensa al fatto che queste persone non sono in sovrappeso solo da qualche mese: spesso i chili di troppo rimangono dove sono e le diete falliscono dopo qualche settimana. Le motivazioni sono varie, spesso correlate alla scarsa motivazione o al fatto di non riuscire a valutare i propri progressi in modo realistico.

Purtroppo chi inizia una dieta vorrebbe poterla terminare rapidamente, o comunque vorrebbe riuscire ad ottenere dei risultati visibili anche solo in poche settimane. In realtà una buona dieta, insieme con maggiore attività fisica e uno stile di vita più sano, riescono sempre a far perdere peso e a rendere più tonico il nostro corpo. Il problema sta nel modo di visualizzare il proprio corpo che ognuno di noi ha. Alcuni nutrizionisti hanno ottenuto maggiori risultati consigliando ai loro pazienti di preparare un album dedicato alla dieta.

Il fallimento di una dieta

Se un soggetto in sovrappeso nota ogni giorno dei cambiamenti nel suo corpo sarà maggiormente motivato a seguire la dieta ipocalorica che gli viene consigliata. Molte persone non solo hanno dei chili di troppo, ma si trovano anche in una situazione in cui il loro corpo è privo di muscolatura, o ne possiede una frazione inferiore rispetto a quella di soggetti normopeso. Per questo spesso la bilancia, soprattutto nelle prime settimane di dieta e attività fisica, può non mostrare risultati evidenti delle mutate abitudini.

Si fanno sacrifici enormi, si mangia poco, si va in palestra a sudare e la bilancia ci indica che il nostro peso è identico a quello della settimana precedente. Del resto a parità di volume occupato la massa magra pesa di più rispetto a quella magra; quindi mettere su muscoli fa aumentare il peso, soprattutto nel corso delle prime settimane di un programma volto a far tornare il proprio corpo in forma.

dieta

L’idea

Da queste considerazioni nasce l’idea di approfittare di altri metodi per capire i propri progressi in una dieta dimagrante, diversi dalla bilancia. Invece di pesarsi ogni giorno si possono misurare alcuni punti del corpo, come ad esempio la circonferenza della vita, dei bicipiti o delle cosce. Il modo migliore per valutare i propri progressi consiste però nello scattare diverse foto al nostro corpo durante la dieta, a distanza di circa una settimana l’una dall’altra.

Si potranno così evidenziare tutti i progressi fatti, perché la diminuzione di massa grassa si nota e il corpo ci apparirà rapidamente più tonico, con cosce, braccia e ventre più compatte e piacevoli da guardare. Dopo aver scattato le foto potremo approfittare dello sviluppo foto cewe, per creare un vero e proprio album dei nostri successi. Vedere che una dieta funziona è uno dei maggiori stimoli a continuarla, fino ad arrivare alla forma fisica desiderata. Molti soggetti in cura dai dietologi smettono la dieta proprio perché non notano alcun cambiamento nella pancia, perché si vedono ancora “grassi come il primo giorno”.

dieta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca
Categorie
Gallerie








Copyright © 2007-2018 Dieta&Bellezza. All Rights Reserved.