colore-pareti-arredo-casa

Abbinare il colore delle pareti all’arredo non è assolutamente una sfida da sottovalutare, anzi! Per la paura di osare, rischiamo infatti di scegliere un abbinamento piatto e banale ma se azzardiamo troppo è facile invece ottenere accostamenti piuttosto sgradevoli. Come fare?

È necessario seguire alcuni semplici accorgimenti di stile, fondamentali per creare ambienti cromaticamente armoniosi.

1° Scegli lo stile di riferimento

La prima regola fondamentale è: individuare lo stile che ti appartiene. Moderno? Classico? Etnico? Urban? Shabby chic? Perché prima di scegliere il colore delle pareti è stra-importante capire il tipo di arredo che vorresti nella tua abitazione.

Moderno: molto di tendenza sono le pareti di colore verde acceso o viola-fucsia.

Classico: senza ombra di dubbio il gold standard è il giallo dalle tonalità tenui ma anche colori accesi come il bordeaux o rosso possono essere sfondi perfetti per un mobile dalle forme classiche (in questo caso, ti consiglio di limitarti ad una sola parete o ad un angolo di una stanza).

Etnico: vietato lasciare le pareti bianche! I colori caldi della terra, dall’arancio al marrone, sono ideali per gli ambienti etnici.

Urban: le pareti dovranno essere dipinte rigorosamente con toni neutri come il grigio.

Shabby chic: il colore lavanda valorizza l’atmosfera romantica evocata da questo stile retrò. Promosso anche un delicato verde salvia così come l’azzurro acceso che si sposa perfettamente con l’arredamento shabby chic (anche in questo caso, ti consiglio di usarlo solo per una parete o per un angolo di una stanza).

 

2° Rispetta i contrasti

Per evitare di appesantire troppo gli spazi e creare ambienti cromaticamente disomogenei, è importante prestare attenzione ai contrasti. Va benissimo giocare con il colore delle pareti, mobili e complementi d’arredo ma il tutto dovrà rimanere sempre piacevole alla vista.

Ad esempio, in caso di pareti molto scure è preferibile optare per mobili chiari così da creare un bel contrasto senza soffocare l’ambiente. Viceversa, per pareti dalle tonalità neutre o molto chiare ti consiglio mobili più scuri e decisi.

 

3° Occhio alle forme

Se decidi di colorare le pareti con fantasie particolari o preferisci una carta da parati estremamente originale, ricordati sempre che l’arredamento dovrà mantenere un certo equilibrio armonioso. In questo caso, mobili e complementi d’arredo dovranno essere infatti molto minimali.

 

4° E… non dimenticare i pavimenti!

Eh già! Quante volte ci dimentichiamo di considerare anche il colore dei pavimenti quando pensiamo a come arredare la nostra dolce casa?

Abitazioni che presentano pavimenti molto scuri o caratterizzati da disegni particolari, dovrebbero prediligere pareti chiare (bianche, avorio o beige) così da evidenziare il distacco parete-pavimento senza però appesantire lo spazio circostante. Pavimentazioni neutre possono invece essere accostate a pareti dalle tonalità più decise, soprattutto in un contesto moderno. Tuttavia, per esaltare l’illuminazione della stanza e trasmettere una sensazione di tranquillità e relax, i pavimenti chiari si sposano bene anche con le pareti dai colori pastello. Infine, per il pavimento in cotto, le nuance ideali saranno il classico bianco oppure giallo/arancio per un sapore più country.

Ricorda sempre che la giusta combinazione cromatica regala all’ambiente un’atmosfera unica, in grado di trasformarlo in uno spazio davvero intimo e personale.

Post by Roberta – The Pink Break

The Pink Break

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *