Conosci Meglio le Colorazioni Cosmetiche per Capelli

colorazione-capelli_DEF_web.jpg

Le tinte per capelli esistono da migliaia di anni e servono per modificare il colore della propria capigliatura, coprire i capelli bianchi o donare riflessi particolari ai capelli.

Quanto ne sai di coloranti per capelli? In questo articolo trovi una serie di informazioni utili sull’argomento, elaborate da ABC Cosmetici e UNIPRO.

La Storia dei Coloranti per Capelli

Le tinte per capelli esistono fin dai tempi più remoti: gli antichi Egizi usavano colorazioni di origine naturale come l’henné e il mallo di noce, mentre le aristocratiche Romane schiarivano la chioma con sego e cenere di betulla.

Soltanto a partire dal 1800 i coloranti di origine naturale iniziano a essere sostituiti da molecole di sintesi più facilmente utilizzabili. Nell’800 l’azzurro, il bianco e il rosa erano colori spesso usati per i capelli, utilizzando la farina e degli estratti di piante polverizzate.

LEGGI ANCHE: 7 dritte fondamentali per colorare i capelli a casa

 

La Regolamentazione dei Coloranti per Capelli

Dal 19esimo secolo in poi, i coloranti per capelli sono diventati sempre più elaborati grazie ai progressi nella ricerca chimica. Contemporaneamente alla ricerca chimica vengono effettuate indagini tossicologiche che consentono di redigere e tenere aggiornati gli elenchi delle sostanze coloranti ammesse per uso cosmetico, cui i produttori di cosmetici coloranti devono attenersi.

Il settore cosmetico è strettamente regolamentato. In Italia, le prime norme di regolamentazione sono state messe in atto nel 1986. A luglio del 2013 è entrato in vigore il Regolamento EC 1223 / 2009, all’interno del quale è contenuta la lista positiva dei prodotti destinati a colorare i capelli, oltre all’elenco delle sostanze permesse ma soggette a restrizione.

LEGGI ANCHE: 9 consigli per scegliere il colore giusto per te

 

Le 3 Grandi Classi dei Coloranti per Capelli

I coloranti per capelli possono essere suddivisi in tre grandi classi in base alla durata del colore sul capello. Ci sono i coloranti temporanei, i coloranti semi permanenti e i coloranti permanenti ad ossidazione.

I coloranti temporanei si depositano sulla superficie del capello senza penetrare nella profondità della fibra e durano da 1 a 2 lavaggi.

I coloranti semi permanenti penetrano a livello intermedio sotto la superficie del capello, modificandone il colore in modo evidente ma non definitivo, e durano da 6 a 8 lavaggi.

I coloranti permanenti ad ossidazione penetrano in profondità nel capello modificando il colore in modo duraturo.

LEGGI ANCHE: Consigli per la cura dei capelli trattati e stressati

 

Di seguito trovi una splendida infografica sulle colorazioni cosmetiche per capelli, che puoi scaricare anche in formato PDF al link in fondo all’articolo.

tinte capelli

Infografica Colorazioni Capelli.pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca
Categorie
Gallerie








Copyright © 2007-2018 Dieta&Bellezza. All Rights Reserved.